:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Prosa/Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 114 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat May 28 19:46:27 UTC+0200 2022
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Senza rimpianti

di Eliana Farotto
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i testi in prosa dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 12/01/2022 18:05:04

Il mio nome è Adelasia del Vasto: sono nata in una terra di colline aspre e selvatiche ed ero poco più che una bambina quando affrontai il viaggio che cambiò la mia vita.

Era l’alba quando mi imbarcai sulla nave che mi avrebbe portata in Sicilia.

Venivo da un paese freddo e nebbioso e portavo, nelle casse della dote, abiti di panno pesante che non avrei mai messo. 

La navigazione durò un’eternità, pativo la nausea e niente riusciva a confortarmi.

La paura era una presenza costante: in ogni caso per me non ci sarebbe stato ritorno. Sopravvissi e giunta a destinazione venni preparata per la cerimonia per la quale ero partita.

Le mie nozze si svolsero in pompa magna nel 1087: quando lo sposai, il conte Ruggero era un vecchio di 50 anni, mentre io, la sua terza moglie, ne avevo solo 13.

Il conte, mio marito, era normanno, parlava una lingua dove parole straniere si mischiavano ad altre a me note. Questo non costituiva un problema: ero la sua terza moglie, una fanciulla con solo una funzione decorativa, non aveva bisogno di parlarmi per soddisfare le sue voglie.

Il nostro matrimonio durò poco più di dieci anni: lui morì dopo una breve agonia, immerso nei miasmi che esalavano dal suo corpo e con il volto deformato dalla malattia. Gli estremi onori resi al defunto furono così fastosi che saranno ricordati nei secoli a venire.

La lotta per la successione fu cruenta e mi vide in prima linea: ero cresciuta e, nonostante fossi femmina, avevo studiato e amavo questa terra in cui erano nati i miei figli. Mi opposi a chi puntava al potere e assunsi io la reggenza, governando con passione in attesa che gli eredi crescessero. Le rivolte divamparono e furono aspre, ma io mi opposi con fierezza.

La mia responsabilità era immensa, evento inaudito per una donna.  Finalmente libera di dimostrare il mio valore, i siciliani capirono che non ero solo la moglie infante venuta da lontano, ma una giovane vedova risoluta e piena di ingegno. È grazie a me che Palermo è divenuta la capitale del regno, arricchendosi dello splendore che anche le generazioni future potranno ammirare.

Quante cose feci in un decennio! Il destino è stato generoso con me, ho avuto la possibilità di governare con passione per questo paese che ha potuto prosperare durante la mia reggenza.

Ho dovuto lascia il potere a mio figlio Ruggero quando è diventato maggiorenne, ma ho curato con attenzione la sua educazione e mi aspetto grandi cose da lui. È un bel giovane, ha potuto dedicarsi agli studi e non alla guerra come avrebbe fatto con suo padre, e spero che il suo sarà un regno dove popoli di culture e religioni diverse potranno convivere in pace, in una terra ricca e ospitale.

Adesso sto per iniziare un altro viaggio che mi porterà in Terra Santa, per diventare regina di Gerusalemme. La mia dote è stata caricata un’altra volta su una nave e sto per salutare questa terra soleggiata e ricca di aromi, che è stata la mia patria per molti anni.

Lascio una Palermo dove la fede cristiana ha molti seguaci, il latino risuona tra le volte delle chiese, ma, allo stesso tempo, gli arabi e gli altri stranieri sono rispettati.

Lo so, sono solo una donna, ma spero che i siciliani si ricordino di Adelasia del Vasto, non solo per il suo fascino ma anche per la sua saggezza.

 Se ho rimpianti? Non conosco la parola, ho sempre cercato di vivere al meglio delle mie possibilità.

 

AA.VV., Di nuovo in viaggio, concorso nazionale “Fuori dal cassetto”, 2021 Associazione culturale Testi &testi

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Eliana Farotto, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Eliana Farotto, nella sezione Narrativa, ha pubblicato anche:

:: Benedetta mascherina (Pubblicato il 31/03/2022 21:07:16 - visite: 67) »

:: La memoria delle piazze (Pubblicato il 05/12/2021 18:51:36 - visite: 116) »

:: La coda della balena (Pubblicato il 05/12/2021 18:31:09 - visite: 76) »

:: Se lo avessi saputo prima (Pubblicato il 19/10/2021 13:58:29 - visite: 88) »

:: Un’estate marchigiana (Pubblicato il 29/08/2021 17:39:54 - visite: 337) »

:: Un’innocente bugia (Pubblicato il 15/08/2021 19:46:49 - visite: 160) »

:: Smarrimento (Pubblicato il 31/07/2021 20:56:54 - visite: 133) »

:: Nomen omen (Pubblicato il 13/07/2021 17:02:13 - visite: 189) »

:: Imprevedibili conviventi (Pubblicato il 29/06/2021 12:05:03 - visite: 325) »

:: Pianura (Pubblicato il 27/05/2021 22:31:07 - visite: 187) »