:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021: classifica
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Prosa/Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 882 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Apr 11 20:12:03 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Incorregibili partenze

di Fiammetta Lucattini
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i testi in prosa dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 14/09/2010 08:36:25

Chissà perchè i vecchi non hanno mai voglia di partire? Se ne stanno seduti, sotto la pensilina, guardandosi lentamente attorno e non riesci a persuaderli che quello adocchiato è un binario morto, buono solo per i vagoni dismessi e per il sonno sguaiato di qualche barbone. Ti chiedono qualcosa da bere ma, accidenti! Tu sei in ritardo, hai sempre da fare e ti affanni imprecando con un bicchiere di minerale in una mano ed un cappuccino macchiato nell'altra scoprendo, alla fine, che il tuo vecchio aveva voglia solo di un cornetto caldo. Scoli, a denti stretti, acqua e cappuccino, riguadagni il baretto della stazione e rimedi, impastata di imprecazioni, una brioche rinsecchita. I piedi ti bruciano, il respiro è stirato, la voce s'impaccia roca ma il tuo vecchio non è più sotto la pensilina. Ti guardi intorno stordito, inghiotti una parolaccia che sa di bestemmia repressa e capisci che il suo treno, una buona volta, è partito. Non rimane altro che impiastrarti di lacrime e contemplare, attonito, la solitudine dei tuoi giorni futuri, zeppi di impegni, vuoti di rabbia e d'amore che, poi, sono la stessa cosa.

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Fiammetta Lucattini, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Fiammetta Lucattini, nella sezione Narrativa, ha pubblicato anche:

:: 24 - febbraio - 08 / 24 - febbraio - 011 (Pubblicato il 24/02/2011 11:43:52 - visite: 1226) »

:: Letto 9/bis (Pubblicato il 24/11/2010 12:02:30 - visite: 1032) »

:: Lettera listata (Pubblicato il 18/09/2010 22:52:08 - visite: 1042) »