Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Una notte magica [ Magie e cunicoli spaziotemporali ], Aa. Vv.
Presentazione il 22 settembre 2019, ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Σπηλία Speculum

di Marco Palumbo
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i pensieri dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 12/10/2018 17:31:25

# Σπηλία Speculum #

 

Sono dunque penetrato nel ventre azzurro del monte Tenero, colà ove gli antichi greci interrogavano l'oracolo della morte.

Espugno oggi questo scrigno magnifico e superbo. Geloso dei suoi zaffiri esclusivi ed insuperabili, di ogni sua lama di luce turchese, di tutte le tinte dell'arcobaleno, delle molte e rivelatrici note e della vita silenziosa, misteriosa e profonda che custodisce. Ed è un gran bene che sia questo il luogo ed il tempo che segna, registra e definisce la consapevolezza della perdita definitiva di una vita di prima. Un giovane uomo diviene oggi anziano, limitato ed immaturo. E tuttavia spera di far tesoro di questa esperienza e di quel briciolo di conquistata saggezza per iniziare serenamente la difficoltosa discesa, senza cadere ad ogni passo, o lasciar che prevalga il fatale desiderio dell'abisso.

Ακρωτήριον Ταίναρον, 6 luglio 2014


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Marco Palumbo, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.