:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk" VII Edizione 2021: intervista a Raffaela Fazio
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 118 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Apr 10 20:13:52 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Capitolo Due. Nelle note.

di Teresa Milioto
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 25/07/2015 11:42:47


non vale più la morte
nel tesoro distinto di colori.
baluardo indistinto delle tempie:
inizio e vino rosseggiano le ore
accordando a dio l'arpa
di una materia universale.

(muto virtuosismo di sinfonia
incompiuta, caddi dal tuo braccio
di notte, beatrice detta, abitata
e avvelenata, tua stanza perfetta
di metallo e l'orecchio bello
sentivo con le labbra. muto virtuosismo
di gonne sollevate, intermittenze,
erba d'oro e bianco di pelle.
come è finita.
al sud la vita, l'unica mia
nell'ultima sillaba di un canto popolare
è finita nel grano,
nell'umido di un legno di pioggia,
nel gocciolio di una fontana,
quella sinfonia incompiuta dell'essere animali
di riflessione o di riflesso come l'aureola ai morti. e avere il tempo di scrivere
quando è difficile migrare).

non vale più la morte
e cieco il mondo per gli amanti,
gli amanti dell'assoluto amore:
nella fretta pietrificata
che sia in salvo la loro distruzione.

(Nelle note: Jacqueline du Pré, Adagio and Fugue in C, BWV 564)

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Teresa Milioto, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Teresa Milioto, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Margherite d’inizio. (Pubblicato il 10/04/2019 10:29:34 - visite: 360) »

:: Celeste (Pubblicato il 10/08/2016 08:28:19 - visite: 981) »

:: capitolo uno (Pubblicato il 23/07/2015 11:37:29 - visite: 36) »

:: Era Modica (Pubblicato il 04/02/2014 13:00:59 - visite: 1159) »

:: piove (Pubblicato il 30/01/2014 10:01:49 - visite: 1075) »

:: mi rincresce vedere il cielo (Pubblicato il 10/01/2014 13:11:56 - visite: 1364) »

:: tieni in parte questa nebbia (Pubblicato il 07/01/2014 11:32:42 - visite: 1080) »

:: ruzzolava quella mania di vita (Pubblicato il 30/12/2013 10:58:24 - visite: 1096) »

:: mi spoglia l’oltre (Pubblicato il 22/10/2013 14:20:19 - visite: 1215) »

:: pn151013 (Pubblicato il 15/10/2013 21:42:08 - visite: 1177) »