:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 Intervista a Pedro Eiras
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 680 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Nov 27 09:01:57 UTC+0100 2022
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Le vecchie di Sofia

di Fabrizio Bregoli
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 06/03/2016 13:53:24

Così mi accogli:

con un estremo lembo di vetro e cemento

vetusti falansteri di regime, scalcinati termitai

fontane di vuoti specchi, aridi rami

strappati ad una primavera in contumacia

acque fangose d’un misero torrente mai fiume.

In anguste vene scorre anche quest’ora

si cancellano i passi lenti sui ponti

la loro sfida al velo del giorno, alla memoria

ed è un angelo nero, opaco

a vegliare sull’eremo dei tetti

a chiedere spazio all’orizzonte - privilegio

di un volo - quando non sa brillare

l’oro delle cupole al confine della sera

e crollano bastioni d’ombra su antichi eroi.

Eppure a questa smorta vigilia ancora

credono le vecchie – profili bizantini

ginocchia nude nei solchi del legno –

e conoscono ogni riflesso delle volte

tra i tardi raggi fendenti le vetrate

difendono ogni tremito di fiamma

da sospiri accorati di preghiera

scandiscono ogni goccia di cera

che affretta il respiro, fa sporgere la lingua

con consueta e rinnovata impazienza

mentre stilla l’ultima candela

e tutto più fioco, più dubbio pare.

E mia, t’accolgo. 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Fabrizio Bregoli, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Fabrizio Bregoli, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Finestre di notte (Pubblicato il 19/09/2019 12:12:06 - visite: 469) »

:: Esuli (Pubblicato il 06/03/2016 13:56:37 - visite: 910) »

:: Oggi nasci (Pubblicato il 06/03/2016 13:55:40 - visite: 715) »

:: La sera (Pubblicato il 06/03/2016 13:55:12 - visite: 772) »

:: La torta di Stalin (Pubblicato il 06/03/2016 13:54:42 - visite: 592) »

:: L’estate di Mondello (Pubblicato il 06/03/2016 13:53:45 - visite: 503) »

:: Un altro mattino (Pubblicato il 06/03/2016 13:52:39 - visite: 658) »

:: Religione domestica (Pubblicato il 06/03/2016 13:52:12 - visite: 572) »

:: Mazinga e l’Uomo Ragno (Pubblicato il 06/03/2016 13:51:38 - visite: 557) »

:: Storie di pianura (Pubblicato il 06/03/2016 13:50:59 - visite: 797) »