Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 122 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Sep 18 23:58:15 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Giovane a venire

di Robert Wasp Pirsig
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 16/06/2020 16:58:48

 

Prendo dal caffè una parte da lattante

che schiuma almeno un dito 

ed una ad occhi serrati, con le palpebre al limite.

Esco dal seminario di creative 

writing dichiaratamente zolla rivoltata:

la parola è un vomere tirato da buoi, 

un testo è lo stagno in cui le mie papere

somigliano ad ogni altra vita

con i dovuti lustri. 

Ma la scrittura, ullallà!... Scrivere riporta 

l’impeto dei sensi ai bianchi di scuola

- che poi: siamo tutti corolle in cinta 

allo stame giusto?

Prato, sì, prato al verde, pieno di corrimano

delle formiche con l’umore di spillare borbottii,

e nel silenzio dei tuffi secolari la sera distribuisce

l’atmosfera come fosse stato 

visto violare.

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Robert Wasp Pirsig, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Robert Wasp Pirsig, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Per via dell’età (Pubblicato il 19/09/2020 16:49:42 - visite: 58) »

:: I capelli si fanno vecchi prima dei piedi (Pubblicato il 15/09/2020 14:48:36 - visite: 72) »

:: Ierofania personale (Pubblicato il 12/09/2020 14:45:58 - visite: 97) »

:: L’arma che mi spunta (Pubblicato il 28/08/2020 12:05:10 - visite: 100) »

:: Diluita la forma in gioco (Pubblicato il 28/07/2020 19:09:11 - visite: 164) »

:: Discorso sulla fame d’entendre (Pubblicato il 25/07/2020 11:43:56 - visite: 180) »

:: Ecco la goccia (Pubblicato il 15/07/2020 18:51:01 - visite: 211) »

:: Litotipia del mandorlo (Pubblicato il 13/07/2020 20:32:04 - visite: 128) »

:: Si battono con fini (Pubblicato il 09/07/2020 12:05:13 - visite: 146) »

:: Fatti in là (Pubblicato il 05/07/2020 12:02:05 - visite: 140) »