Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
BUONA ESTATE
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 51 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Aug 1 19:38:00 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Ticino

di Guido Balbo
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 19/06/2020 00:10:04

 

Eccolo vivo e fermo nel suo movimento

di tanto in tanto sul ferro scorre un treno

e folaghe a fare all'acqua il contropelo

inseguendo  sogni spensierati e naturali

 

artificiali  appaiono due germani,

non hanno paura  e  s'accomodano a due passi

dal gigante che spara, forse buono lo sanno,

ci sperano o la buona stella inseguono

 

riflette lo specchio del verdeggiante contorno

di cui nitidamente s'avvolge

lasciando trasparire limpido il fondale

dove l'uomo si appoggia e riflette.

 

Oggi solitaria brezza, come una carezza

pelo dell'acqua che s'increspa, tappeto crea

in attesa di papere in formazione aerea.

 

Qui quattro passi alleggeriscono il peso

di spalle da tutti  quanti portato appresso,

 

afa carente e nuvole poco intransigenti

aiutano genti a gustarsi magicamente

l'incontro d'aria, acqua e terra ... strano

 

come tra loro finisca sempre pari e patta.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Guido Balbo, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Guido Balbo, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Oltre l‘indifferenza (Pubblicato il 03/08/2020 18:37:46 - visite: 3) »

:: Daj e daj (Pubblicato il 27/07/2020 08:09:50 - visite: 29) »

:: Perché … (Pubblicato il 23/07/2020 11:17:57 - visite: 26) »

:: tenoM, il ritorno delle ninfee (Pubblicato il 20/07/2020 20:30:57 - visite: 21) »

:: Terre forzate (Pubblicato il 17/07/2020 08:19:59 - visite: 34) »

:: Usi (Pubblicato il 14/07/2020 08:54:52 - visite: 36) »

:: Santa Sofia (Pubblicato il 12/07/2020 21:08:31 - visite: 38) »

:: Ritornerei al latino (Pubblicato il 10/07/2020 08:56:11 - visite: 56) »

:: La sfera del domani (Pubblicato il 06/07/2020 17:19:21 - visite: 39) »

:: Par condicio (Pubblicato il 03/07/2020 15:57:57 - visite: 30) »