Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
BUONA ESTATE
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 36 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Aug 6 18:01:01 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Dunque...

di Alberto Rizzi
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 10/07/2020 22:34:28

Dunque

             c’è questo bambino

nel chiuso d’un’auto

come sdoppiato in un sogno straniero

                                                           quel cristallo

che da un lato toglie l’aria

                                        dall’altro rinforza i pensieri

 

Le immagini

                    là fuori

non diverranno suoni

                         significati condivisi

                         immagini che non l’attenderanno

in un futuro

                   suo

né prossimo né remoto

 

perché incollocabile

nel sentire del tempo che ci sfugge

                                                      perché destinato agli uomini

e nessun suono a stabilire equivalenze

tra essere e spiegare

 

Sarà perciò un istante immisurabile

 

                 (altra immagine di parola scevra)

 

a mostrarglisi verità

                               il nonrichièsto così collegato

ad un remoto e sconfinato altrove

dallo specchietto che si richiude

su di una macchina parcheggiata accanto

 

la soluzione del bisogno dentro

                                                 che lo turba

con quel movimento ch’è già stupore

nel suo essere ancora senza un suono

                                                          una parola ancora

che rompa quel cristallo

e gli riporti gli occhi ormai lontani

 

? Comprendi

                    dopo tutto questo dire

 

Non un suono attorno

                        dentro

                        oltre

non è la parola

                       che prima affiora

a prèndermàno e condurre altrove

 

se suono è

                 è solo un inganno

che sbieco ci conduce altrove

a mancare d’un soffio il bersaglio

                                                   come un cristallo che si frapponga

tra gli occhi e il viso

 

Come ora

                che sempre senza un suono

robusto

            un ramo di rovo striscia la lingua

sanguina

e fa nascere l’incrocio d’acchito

d’un colpo di vento creduto lontano

 

 

(tratta dalla raccolta inedita "Verba")


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Alberto Rizzi, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Alberto Rizzi, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Si azzurra la linea d’ombra... (Pubblicato il 28/07/2020 14:46:25 - visite: 21) »

:: Ti aprirò a poesia (Pubblicato il 14/07/2020 21:34:59 - visite: 43) »

:: Sogno (Pubblicato il 15/06/2020 10:20:58 - visite: 59) »

:: Accade anche di sentire... (Pubblicato il 29/05/2020 14:33:43 - visite: 52) »

:: Impallidisce l’erba... (Pubblicato il 14/05/2020 14:47:54 - visite: 55) »

:: S’è palesata... (Pubblicato il 01/05/2020 21:02:05 - visite: 84) »

:: E di queste assenze... (Pubblicato il 26/04/2020 09:53:53 - visite: 68) »

:: Disincanto (Pubblicato il 11/04/2020 21:25:51 - visite: 94) »

:: ’La casa diverrà nido di vespe...’ (Pubblicato il 30/03/2020 20:59:42 - visite: 94) »

:: Il fronte temporalesco s’avanzava... (Pubblicato il 08/03/2020 09:42:06 - visite: 95) »