Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
BUONA ESTATE
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 70 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri Aug 14 00:28:50 UTC+0200 2020
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Catene

di Arcangelo Galante
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 4 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 12/07/2020 06:22:30

All’anima

tregua

non concede

né adeguato conforto

dona…

solo inquietare

l’esistenza

preferisce!

 

Rintocchi

di campane

singoli battiti

del cuore

paiono…

vibrando

all’unisono

compongono

melodiosa angoscia.

 

Il senso di colpa

l’ha sporcata…

divenuta è già

perentorio avviso

l’indefinita scadenza

nella notte

dai pensieri

spinosi.

 

Taci gli errori

di tenebre vestiti

gettando l’occasione

di lavarti l’io.

 

Passeggi

sul marciapiede

affollato

da penosa gente…

indifferente

a cambiare il volto

per illuminare

se stessa.

 

Odi fruscii

metallici…

rimani vittima

dell’agognato

perdono

che indossa

la criniera

del rimorso.

 

Invidi

chi è sereno…

comprendendo

d’aver forgiato

anelli di catene

nell’effimero

tentativo

di planare

nell’esistenza.

 

T’offre

redenzione

la lealtà…

ma s’avventa

la prigionia

dell’orgoglio

del rifiuto.

 

Avvertire ti fa

il ruvido intonaco

d’una mentale cella

negli anni costruita

con la sordità

della coscienza.

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 4 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Arcangelo Galante, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Arcangelo Galante, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Ruota (Pubblicato il 04/08/2020 09:23:05 - visite: 43) »

:: Si nasce (Pubblicato il 30/07/2020 07:17:16 - visite: 47) »

:: Maria Maddalena (Pubblicato il 22/07/2020 06:32:13 - visite: 56) »

:: Estate annunciata (Pubblicato il 13/07/2020 05:37:29 - visite: 81) »

:: Diversità (Pubblicato il 11/07/2020 09:34:02 - visite: 65) »

:: Quiete (Pubblicato il 10/07/2020 13:04:09 - visite: 74) »

:: Bagliore (Pubblicato il 02/07/2020 19:17:04 - visite: 97) »

:: Spartito (Pubblicato il 27/06/2020 14:27:09 - visite: 88) »

:: Resurrezione attesa (Pubblicato il 24/06/2020 11:46:08 - visite: 75) »

:: Il convinto (Pubblicato il 18/06/2020 07:44:36 - visite: 97) »