:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021: classifica
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Passaggi invernali

di Carlo Ricci
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 27/02/2021 18:40:08

E' deserto chiarore dentro quest'alba d'inchiostro

come una valle chiusa di silenzio; fuori

il giorno giace, germoglia lenti confini

di vacue brine, è brusio fugace.

 

Lembi di prato, il telo del gelo e oltre

un velo di bruma

il bosco ritagliato; più in alto

un taglio di cielo, l'odore del risveglio nel profilo del borgo, poi

più in là grovigli di colline

ancora un po' accigliate, e molto più in là

oltre il margine del foglio

lamina il mare.

 

Poi convogli di solitudine

le nuvole, forme di silenzio, nere.

Scende. E' pioggia oggi.

Cadono le ore sulla schiena del giorno

che s'incurva

ed è un suono sordo, sottile

e gocce, cadenze di parole nel rumore.

Il prato intanto si riposa, ascolta.

L'erba, le foglie in un walzer di vento là

nel passaggio stretto

un faggio colto impreparato s'adegua

si attiene alla forma dell'acqua, si piega;

nel fiore nell'attimo un insetto

misura la saggezza dell'acqua

modifica l'assetto, riaffiora.

Come in un paesaggio netto, anch'io fuori

nel passo dopo il passo che misuro;

allora smetto, rientro in me

e in questo momento

in questo miraggio, in questa pioggia, resto.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 3 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Carlo Ricci, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Carlo Ricci, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Lontananze (Pubblicato il 11/04/2021 23:30:42 - visite: 24) »

:: La notte (Pubblicato il 06/04/2021 23:28:29 - visite: 45) »

:: In questo andare sparso per le ore (Pubblicato il 01/04/2021 23:21:47 - visite: 41) »

:: Parlami con voce umida (Pubblicato il 29/03/2021 17:29:41 - visite: 38) »

:: Questo giorno che arranca (Pubblicato il 26/03/2021 00:34:13 - visite: 53) »

:: La primavera che tarda (Pubblicato il 21/03/2021 12:24:44 - visite: 68) »

:: In quel lasso che l’imbrunire (Pubblicato il 16/03/2021 19:04:31 - visite: 48) »

:: E intanto il vento (Pubblicato il 12/03/2021 18:21:48 - visite: 64) »

:: Universo (Pubblicato il 06/03/2021 12:32:48 - visite: 87) »

:: Marzo (Pubblicato il 01/03/2021 18:53:14 - visite: 60) »