:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 205 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Sep 14 19:27:59 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Una goccia sul ramo sfiorato dal vento

di Carlo Ricci
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 30/04/2021 23:57:04

Alloggiamo in un intermezzo infinito che scorre

da un terminale all'altro

un corpo tenue eroso dal vento

molteplici gesti e un riflesso acqueo sopre le foglie

il tormento dell'aria e dell'acqua nel vorticoso fiume. E rammendiamo facce

con decadenti linee nell'erba che ondeggia dietro ordini complicati

dove si avanza lenti.

 

Resistiamo in questa inesorabile accortezza mentre

attraversiamo pozzanghere ai bordi del marciapiede

come se tutto s'immobilizzasse nel fotogramma

dove ogni cellula che rimane impressa sfugge

e si disperde nelle direzioni tra il blu cobalto che fuoriesce dalle pietre

portando fiori, portando sibili

andature lievi.

 

Siamo dentro le cose come dentro cappotti

seduti sulle panchine a vedere la pioggia cadere

superfici lucide per ogni stagione che si ripete

impaginati sulle pellicole opache quasi come teoremi irrisolti e si vorrebbe

anche se non si può svanire

nel leggero tremore di una goccia sul ramo sfiorato dal vento

come il pallore festivo quando attenuato

scende.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Carlo Ricci, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Carlo Ricci, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Settembre II (Pubblicato il 13/09/2021 14:35:16 - visite: 22) »

:: Settembre (Pubblicato il 02/09/2021 13:59:52 - visite: 46) »

:: Il giardino dei germogli in fiore (Pubblicato il 30/06/2021 00:12:40 - visite: 231) »

:: Attraversiamo per i campi (Pubblicato il 15/06/2021 23:24:55 - visite: 167) »

:: Magari pioverà (Pubblicato il 05/06/2021 19:28:19 - visite: 246) »

:: Dove restare (Pubblicato il 26/05/2021 19:47:16 - visite: 156) »

:: Resti (Pubblicato il 19/05/2021 19:12:52 - visite: 295) »

:: Ringhiano le strade (Pubblicato il 13/05/2021 18:36:48 - visite: 214) »

:: Questa città (Pubblicato il 07/05/2021 17:33:24 - visite: 215) »

:: Qui sempre si torna (Pubblicato il 25/04/2021 19:59:30 - visite: 154) »