:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 247 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri May 13 19:36:39 UTC+0200 2022
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Madre

di Davide Stocovaz
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 26/05/2021 22:34:38

Sono nato in una notte d’estate

e già mi cullavi tra le tue braccia.

La paura svaniva, senza lasciare traccia.

Sono cresciuto con l’alternarsi delle stagioni

e tu sei sempre stata al mio fianco

anche nei miei periodi peggiori,

quando la penna crollava sul foglio bianco.

Ci sono stati giorni in cui ero stanco

ma tu m’ imprimevi forza e coraggio.

La tua stessa anima è vasto paesaggio

che nessuna tormenta può devastare.

Sei terra fertile, di fiori multicolore.

Sei stella brillante, fissa nel firmamento.

Sei acqua di un profondo mare.

Una tua carezza, cancella ogni dolore.

E quando siamo lontani, ti porto dentro

come fossi uno scrigno segreto.

Oh, potessi ti regalerei il mondo intero.

Ma di rime e di scritti è cosparso il mio sentiero.

Perciò ti dedico questa piccola poesia

Madre, oh Madre mia.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Davide Stocovaz, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Davide Stocovaz, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Parole (Pubblicato il 08/05/2022 11:58:31 - visite: 48) »

:: Giorno dopo giorno (Pubblicato il 05/05/2022 11:21:19 - visite: 46) »

:: Giorno di Sole (Pubblicato il 13/03/2022 22:06:45 - visite: 56) »

:: Pagina Bianca (Pubblicato il 09/03/2022 17:28:34 - visite: 71) »

:: Resta la Cenere (Pubblicato il 01/03/2022 19:36:19 - visite: 112) »

:: Dittatore (Pubblicato il 27/02/2022 21:08:08 - visite: 49) »

:: Occhi nel Buio (Pubblicato il 13/02/2022 18:54:24 - visite: 99) »

:: Anime Vagabonde (Pubblicato il 12/02/2022 21:48:49 - visite: 114) »

:: Il risveglio della falena (Pubblicato il 05/01/2022 15:57:27 - visite: 163) »

:: Il destino mio (Pubblicato il 28/11/2021 17:18:58 - visite: 146) »