:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
BUONA ESTATE CON LE NOSTRE LETTURE CONSIGLIATE
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 68 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Aug 2 11:35:48 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Gelosia

di francydafne
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 18/06/2021 15:41:59

“Perché il possesso di ciò che si ama è una gioia ancora più grande dell’amore”. 

 “Quanto più mia era oggi Albertine!” 

Marcel Proust

 

 

 

In una stanca giornata assolata

Appare ferma ogni cosa, bloccata,

Mi ritrovo assorbito in un bagliore

Che cancella ogni forma, ogni colore.


D’improvviso, impietoso il cuore palpita

Per un ricordo che dal limo scalpita.


Le dita spaventate saltellare

Sulla tastiera del suo cellulare,

Lo stato d’animo agitato, ansioso,

Il mio respiro sempre più affannoso,

I gioviali miei occhi ormai appannati

Da improvvisi tremori disperati,

Diviso fra il timore e la speranza,

Soltanto una grottesca stravaganza.

 

Una grottesca stravaganza, questo

Euforico fervore eppure mesto,

Rabbiosamente di vita affamato

Desideravo amare e essere amato.

 

Oggi di queste sciocchezze sorrido,

Sorrido dello sguardo divino e infido

Che minacciava di portarla via

Lasciandomi languir di gelosia.

 

Folle pensiero voler possedere

Ciò che non mi poteva appartenere.

 

Maggio 2021


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore francydafne, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

francydafne, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: In ricordo di Enrica, la mia amica più cara (II) (Pubblicato il 12/04/2021 08:07:14 - visite: 137) »

:: In ricordo di Enrica, la mia amica più cara (I) (Pubblicato il 12/04/2021 08:04:58 - visite: 62) »

:: A mio figlio Giuliano (Pubblicato il 06/04/2021 10:40:03 - visite: 106) »

:: Ballata per Tally (III) (Pubblicato il 06/04/2021 09:21:43 - visite: 84) »

:: Ballata per Tally (II) (Pubblicato il 06/04/2021 09:16:30 - visite: 86) »

:: Ballata per Tally (I) (Pubblicato il 06/04/2021 09:10:06 - visite: 64) »