:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 88 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Oct 16 09:17:52 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Di interruzioni e incidenti

di Giovanni Rossato
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 19/08/2021 23:09:59

 

 

Claudio si è interrotto non respira più l’aria di prima

ascolta la musica delle balere

senza noia, senza responsabilità.

 

Com’è difficile stare qui,

in questo tempo difficile,

improbabile,

privo di malinconia.

 

La sera un’iniezione di gin o whisky

per sprofondare in un riso breve,

ottuso,

triste.

 

La malattia è stare qui

con questa vita sospesa

senza paura,

senza possibilità.

 

E’ dolce essere un poeta

almeno c’è un posto dove stare

al mondo.

 

Sedere alla scrivania e non sapere che fare

sbirciare con facebook

dentro alle finestre

delle case degli altri,

sempre in posa.

 

E’ di nuovo sera

nessuno aspetta

ritorni improbabili.

 

La vita nuda

non lascia spazio

neppure alla disperazione.

 

Abbiamo perso

l’abitudine alla vita

tutto è della nostra misura

né troppo piccolo né troppo grande

non abbiamo una casa.

 

Parole scritte con l’ottusa speranza che questo mondo possa tornare ad essere un luogo umano, ospitale, una casa con le porte sempre aperte.

 

Giovedì, 19 agosto 2021

 

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Giovanni Rossato, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Giovanni Rossato, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Voragine (Pubblicato il 15/10/2021 23:17:23 - visite: 13) »

:: Muoversi da qui a li (Pubblicato il 06/10/2021 09:30:56 - visite: 33) »

:: Sulla linea del non so dove (Pubblicato il 27/09/2021 23:09:48 - visite: 49) »

:: Corallo (Pubblicato il 20/09/2021 22:52:01 - visite: 45) »

:: Mica serio (Pubblicato il 11/09/2021 22:19:07 - visite: 45) »

:: Non fidarti (Pubblicato il 30/08/2021 22:33:50 - visite: 61) »

:: Di quella tazza di the (Pubblicato il 23/08/2021 21:55:46 - visite: 103) »

:: La responsabilità delle cose (Pubblicato il 18/08/2021 22:21:39 - visite: 101) »

:: Stanco ma pieno di fiducia, gli alberi mi ascoltano (Pubblicato il 10/08/2021 22:46:38 - visite: 85) »

:: Di quello che capita (Pubblicato il 08/08/2021 23:29:45 - visite: 74) »