:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
“Poco allegretto”, di Manuel de Freitas [collana Poesia]
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 79 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Nov 30 22:16:43 UTC+0100 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Contropoesia

di Gil
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 05/09/2021 14:46:18


Saremo scandalo della lingua
scempio della poesia
oscena pauperofania
di ogni sintassi. Attingeremo
un vocabolario d'asfalti e cemento
- petali di pietre dimenticate ai bordi
di una tangenziale sotto lo stesso cielo
dell'eleganza delle parole colte -
e per metro la deformità delle smisurate
periferie urbane, per ritmo i passaggi
sonori delle liti coniugali - continui
e regolari ritorni di bestemmie
e improperi, maledizioni rivolte
a destini infelici, consumate origini
nella convivenze altrettanto infelici -.
Scriveremo nel dialetto delle nostre piaghe
saremo gorgoglii di gergali emissioni di un parlato
traslato in scrittura, saremo il vomito
esistenziale delle lettere, la fine d'un verso,
la pagina illegittima, il talamo
dove la poesia consuma il suo adulterio
con la vita scabrosa degli incolti.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Gil, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Gil, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Passaggi (Pubblicato il 03/11/2021 19:36:50 - visite: 50) »

:: Quando vieni (Pubblicato il 16/10/2021 17:33:34 - visite: 104) »

:: Caterina o dei piccoli pani (Pubblicato il 02/10/2021 10:34:02 - visite: 103) »

:: dei folli (Pubblicato il 19/08/2021 16:06:13 - visite: 102) »

:: Siediti vicino a me (Pubblicato il 03/08/2021 15:51:10 - visite: 84) »

:: Passaggi (Pubblicato il 20/07/2021 17:20:48 - visite: 120) »

:: Era il distacco (Pubblicato il 09/07/2021 00:35:04 - visite: 165) »

:: All’altezza dello stomaco (Pubblicato il 04/07/2021 21:57:20 - visite: 140) »

:: Se io (Pubblicato il 04/07/2021 21:45:49 - visite: 186) »

:: Non posso (Pubblicato il 30/06/2021 21:18:23 - visite: 89) »