:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
“Tre monologhi. Penna, Morante, Wilcock”, di Elio Pecora [collana Racconti (Teatro)]
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 166 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Thu Dec 2 16:30:58 UTC+0100 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

I flutti dell’abbandono

di Graced
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 04/10/2021 20:11:23

 

Ancora un mattino insensato

privo di colore,

il nulla disfa lentamente le sue pieghe.

Seguo la mia anima:

non so dove voglia andare...

 

mi sento sola, disarmata

fra schegge di vetro intrappolata.

Non c’è  sole che mi scaldi,

ho ossa fredde e gelido cuore,

grandi pene gonfiano il mio mare.

 

Attraverso i vetri vedo gli uccelli

che volteggiano liberi nel cielo

ma quella libertà non mi tocca.

 

Il giardino è un rinverdire di foglie

e piante d'oleandro dai colori variegati,

volgo gli occhi al cielo in una preghiera

che calmi il mio travaglio interiore.

 

M'arde il tuo ricordo cupo

degli anni trascorsi assieme

devastanti la radice del domani.

 

Hai fatto in fretta a cambiare rotta,

non mi hai lasciato altra scelta

se non quella di nuotare

in un delta doloroso

in balia dei flutti dell'abbandono.

 

Grazia Denaro

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Graced, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Graced, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Tra le brume dell’oblio (Pubblicato il 29/11/2021 20:26:47 - visite: 84) »

:: L’eternità (Pubblicato il 17/11/2021 19:20:12 - visite: 87) »

:: Affiancati passi (Pubblicato il 08/11/2021 20:49:41 - visite: 98) »

:: Lo scorrere delle tue giornate (Pubblicato il 02/11/2021 19:47:18 - visite: 105) »

:: Il biblico giardino (Pubblicato il 27/10/2021 19:20:25 - visite: 122) »

:: Tornerà il nostro tempo (Pubblicato il 18/10/2021 20:15:00 - visite: 149) »

:: Ottobre (Pubblicato il 11/10/2021 20:15:08 - visite: 133) »

:: Vento impetuoso e crudele (Pubblicato il 07/10/2021 20:49:03 - visite: 155) »

:: Pensiero (Pubblicato il 29/09/2021 16:57:16 - visite: 189) »

:: Come le nuvole di questo cielo autunnale (Pubblicato il 23/09/2021 18:09:01 - visite: 130) »