:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
“Tre monologhi. Penna, Morante, Wilcock”, di Elio Pecora [collana Racconti (Teatro)]
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 40 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat Dec 4 17:15:08 UTC+0100 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

L’insidia

di Manuela Giasi
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 27/10/2021 15:14:08

Camminando nel bosco sul sentiero

incontri all’improvviso

un profumo dolce e pastoso

che già conosci bene.

E cerchi il ciclamino,

ma le ombre più scure te lo celano.

E tutto a un tratto,

sintonizzate le pupille

su quel particolare viola,

ecco che lo vedi, e con lui

la stirpe sua di piccoli principi

del sottobosco, sparsa dovunque,

cedevoli capolini ai piedi d’albero

o in piena luce,

sporgenti su pietre sghembe e rugose.

Ma fa’ attenzione. Non calpestarli.

Che le tue suole non li sfiorino nemmeno,

o come sicari camuffati,

con quel violetto tenero e insistente,

con quel profumo che ti spia,

ti seguiranno sino in casa,

qualcosa ti soffierà sul viso,

inaspettati li sentirai svoltato l’angolo,

il loro incanto duellerà con te nel sonno,

facendoti pensare a chi hai perduto,

forzandoti a ricordare

quello che ti fa ora più male,

impedendoti il riposo ed estenuandoti

con quell’aroma velenoso

che saprà perseguitarti come serpe.

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Manuela Giasi, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Manuela Giasi, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Sogno (Pubblicato il 02/12/2021 12:23:26 - visite: 27) »

:: Rito di passaggio (Pubblicato il 28/11/2021 17:30:09 - visite: 34) »

:: Scherzo (Pubblicato il 18/11/2021 16:32:26 - visite: 34) »

:: Così sembra (Pubblicato il 14/11/2021 17:49:11 - visite: 46) »

:: Allegria (Pubblicato il 10/11/2021 11:38:26 - visite: 37) »

:: Stella polare (Pubblicato il 06/11/2021 12:09:14 - visite: 67) »

:: Pomeriggio di maggio (Pubblicato il 03/11/2021 12:56:30 - visite: 44) »

:: Estate II (Pubblicato il 02/11/2021 15:24:20 - visite: 41) »

:: Giugno, al mattino presto (Pubblicato il 25/10/2021 12:48:11 - visite: 44) »

:: Si cambia (Pubblicato il 21/10/2021 12:09:21 - visite: 47) »