:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 171 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Fri May 20 09:15:25 UTC+0200 2022
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Il respiro del melo selvatico

di Salvatore Pizzo
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 13/01/2022 23:48:47

Similitudini sono nei solchi

In fronte infinitudini di rughe:

Il respiro selvatico del melo

è groppo in gola di mela bacata.    

 

Strisciante tra fil di ferro  è il peccato                                   

Vedilo serpe  che striscia e sibila

 dalle travi che ti viene d'incontro

mellifluo  morso che desideravi.

 

E scrostati  ruggini dalle mani:               

gocciolano  a render cose lontane

con finitudini malinconiche

per le mani inarrivabili utopie!            

 

Di religioni, dimmi dei miei peccati

fiore; di ideologie brusio  nel vento   

che d' inquietudini le ammassa morte                         

anche per te, segmento piccolo

 

d' eterna linea bruciante chimica.

È un capriccio il desiderio  alchemico:         

lavora nelle menti, si che nasca

qualcosa  che indelebile rimanga.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 6 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Salvatore Pizzo, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Salvatore Pizzo, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Eneide(transumanze abissali)*** (Pubblicato il 19/05/2022 22:42:14 - visite: 103) »

:: Insistenti (Pubblicato il 12/05/2022 22:56:55 - visite: 116) »

:: Posa ch’è dubbiosa (Pubblicato il 05/05/2022 22:00:55 - visite: 153) »

:: Addenta come I cingoli l’aiuola (Pubblicato il 28/04/2022 22:27:42 - visite: 125) »

:: Frammenti d’altri tempi (Pubblicato il 19/04/2022 23:35:18 - visite: 183) »

:: Mercenarie attitudini (Pubblicato il 07/04/2022 23:05:28 - visite: 141) »

:: Pietosa bugia (Pubblicato il 28/03/2022 21:10:33 - visite: 182) »

:: In video tanto tristi li vedo (Pubblicato il 16/03/2022 22:38:24 - visite: 175) »

:: ...’ vuolsi così colà...’ (Pubblicato il 09/03/2022 23:21:11 - visite: 142) »

:: Sibilo (Pubblicato il 03/03/2022 22:47:24 - visite: 150) »