:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 100 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sat May 28 03:15:27 UTC+0200 2022
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Auschwit

di Annalisa Scialpi
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 27/01/2022 12:40:20

Auschwitz è nel nostro cuore.
Non dite 'non è così'. Lo è.
E' neve ghiaccia di sangue rappreso,
che attira al freddo fondo.
 
Auschwitz è il Padre Onnipotente,
la Ragion di Stato
garante di tutti i Padri Onnipotenti.
 
Auschwitz è togliere ai bambini la magia.
 
Auschwitz è il binario a senso unico dell'abitudine.
 
Auschwitz è il dovere di far soldi che sorpassa ogni legge,
anche lo stato naturale della felicità.
 
Auschwitz è l'ignoranza sovrana.
 
Auschwitz sono i deboli al governo.
 
Auschwitz è fondare un mondo sulla malattia
e tararlo a misura di chi è stato reso perdente.
 
Auschwitz è 'Freud ha capito tutto'.
 
Auschwitz è la madre e il padre della morale.
 
Auschwitz sono i giornali al servizio del potere.
 
Auschwitz è una società di randagi umani
che marciscono nelle retrovie o sotto i cupoloni.
 
Auschwitz è una società fondata sui ruoli,
con gli ordini professionali per salvaguardare le caste.
 
Auschwitz è la morte il più lontano possibile.
 
Auschwitz è credere che la luna
esista solo per luce riflessa.
 
Auschwitz è bollare come pazzi gli sciamani,
i visionari, i profeti.
 
Auschwitz è una società senza il senso del sacro,
dove io vinco se tu perdi
e dove abbattere un albero
è come fare uno starnuto.
 
Auschwitz è una società costruita sull'illusione dell'io
e del tempo.
 
Auschwitz è 'la conoscenza è proibita'
e 'se conosci sei fuori'.
 
Auschwitz è tutti gli ismi: razzismo, campanilismo, consumismo, familismo.
Auschwitz siamo noi diretti dall'ipnosi della società.
 
Per cui, spetta noi, ora, aprire quelle porte.
Risarcire.
Ora tocca a noi
imparare a celebrare,
a ridere, a lottare:
spezzare le catene
e camminare con le nostre ali.
 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Annalisa Scialpi, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Annalisa Scialpi, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Tronchi (Pubblicato il 26/05/2022 18:33:13 - visite: 21) »

:: la libertà del funambolo (Pubblicato il 24/05/2022 11:36:48 - visite: 41) »

:: Poi venne il mostro nella città di Taranto (Pubblicato il 17/05/2022 08:15:47 - visite: 51) »

:: Sono stata sola (Pubblicato il 11/05/2022 17:18:49 - visite: 39) »

:: La congrega (Pubblicato il 09/05/2022 08:40:12 - visite: 43) »

:: Il calabrone (Pubblicato il 09/05/2022 08:26:40 - visite: 45) »

:: I poveri di Spirito (Pubblicato il 05/05/2022 13:27:26 - visite: 44) »

:: Lor’altri (Pubblicato il 05/05/2022 13:15:53 - visite: 44) »

:: Amarti (Pubblicato il 04/05/2022 18:53:58 - visite: 50) »

:: Amo pure (Pubblicato il 22/04/2022 19:05:28 - visite: 60) »