:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 88 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Jul 3 11:54:57 UTC+0200 2022
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

A guardare le stelle

di Adielle
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 10/05/2022 03:02:16

 

 

Il livello della mia malinconia è patriarcale

un asse ereditario con cui ancora non mi consolo.

Avevano ragione tutti quelli che mi dicevano

che non eri tu la luna di miele per me

solo adesso me ne sto rendendo conto

e non mi appartiene questo ambire di più

del senso comune

ho chiesto troppo a me stesso

e ne sto ancora pagando le conseguenze.

Come un fachiro che si confessi ad un prete

si toglie qualche spina dal petto

così scrivo i versi, per penitenza.

Perchè ho potuto in un tempo lontano

conquistare quell'angolo di cielo

che bramano le favole

per poi passare la mano sopraggiunta

una follia dilagante.

Eppure tutto sommato come reduce

posso lamentarmi della mia pensione d'invalidità

fare le analisi del sangue, partecipare a corsi di contabilità

puntare sul più forte e perdere tutto.

Vado a letto presto senza arte nè parte

mi racconto storie per addormentarmi

alcune per non aver paura del buio

sottraggo del tempo a una genetica da perdente

e in quel tempo resto muto, quasi assente, a guardare le stelle.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Adielle, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Adielle, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: D’ulivo (Pubblicato il 28/06/2022 00:58:13 - visite: 55) »

:: Nemmeno io (Pubblicato il 27/06/2022 00:38:09 - visite: 38) »

:: Giù nel fosso (Pubblicato il 26/06/2022 00:53:28 - visite: 53) »

:: Letto disfatto (Pubblicato il 21/06/2022 03:15:08 - visite: 51) »

:: Il segreto delle cose (Pubblicato il 11/06/2022 00:42:36 - visite: 104) »

:: Forza e volontà (Pubblicato il 30/05/2022 01:27:08 - visite: 52) »

:: Di polvere e magneti (Pubblicato il 28/05/2022 00:56:21 - visite: 57) »

:: Tutta la vita (Pubblicato il 27/05/2022 01:14:11 - visite: 48) »

:: La caccia al tesoro (Pubblicato il 19/05/2022 00:12:47 - visite: 72) »

:: Nei paraggi (Pubblicato il 16/05/2022 23:54:04 - visite: 54) »