:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 classifica e vincitori del Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 99 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Aug 7 14:07:17 UTC+0200 2022
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

intorno al cielo che si ama appena dopo

di Bocchino Rosario
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 8 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 01/07/2022 18:58:49

e potrei dirti parole nuove

con un attimo di rara voce

raccontarti il respiro di una rosa

passato di balconi

e di quiete al temporale

per le mattine lente e indiscusse

intorno al cielo che si ama appena dopo

 

amarti con tutte le rive rimaste

in tempo per un clamore

come l’acqua e il fiato in gola

in fondo agli occhi di questo mare

con un volo a perdifiato

in quel colore di poca luna

che in sottofondo tace

 

magari insieme ad ogni passo nato 

che da lontano mi fa tremore

o per quell’eternità

che esiste inconsueta

fiore di meta a correre vicino alla chiesa

in silenzio dentro un bacio

a chiedere a dio almeno un fuorigioco

 

come un lento passaggio di momenti

per diagonali e panchine

da mille giorni dimenticati,

in quel riverbero di vite riverse  

a rimanere polvere di chiodi

come un muro all’edera appesa

e alle strade pane di passi confusi


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 8 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Bocchino Rosario, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Bocchino Rosario, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: come la vecchia voce di un istante (Pubblicato il 14/07/2022 18:52:19 - visite: 67) »

:: come il vento a cadere di ogni luogo (Pubblicato il 10/07/2022 10:15:35 - visite: 46) »

:: in quiete veloce e radice (Pubblicato il 30/06/2022 21:24:50 - visite: 58) »

:: a voce gridata (Pubblicato il 08/10/2018 19:30:20 - visite: 394) »

:: pioggia che non rimane (Pubblicato il 22/05/2018 22:00:42 - visite: 375) »

:: un numero di passi a memoria (Pubblicato il 26/04/2018 21:37:09 - visite: 445) »

:: La notte prima dell’alba (Pubblicato il 15/04/2018 17:49:51 - visite: 456) »

:: sparso e senza ricami (Pubblicato il 05/04/2018 19:24:54 - visite: 529) »

:: a smarrire anche la strada (Pubblicato il 29/03/2018 20:33:12 - visite: 599) »

:: trovami nella pioggia (Pubblicato il 24/03/2018 21:25:15 - visite: 482) »