:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 Il giardino di Sophia (Roma, 05/12/2022)
🖋 Benedetta Berio intervista a Il ramo e la foglia edizioni
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 111 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Nov 28 04:11:34 UTC+0100 2022
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

La danza delle anime

di Vincenzo Corsaro
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 9 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 28/09/2022 20:01:34

Nell'ora più buia della notte la mia anima lasciò la sua casa,

per compagna una vuota bisaccia di solitudine.

 

Si diresse verso il lago del silenzio,

si spogliò delle illusioni

e sedette sulle sue rive.

 

La pelle striata da scudisciate

non sentiva più dolore,

si era ormai arresa al buio che avanzava

e si preparava all'ondata di nero che l'avrebbe avvolta.

 

Mille e mille volte era morta e rinata,

e ancora sarebbe morta e rinata nei mondi dell'incertezza,

dove ogni attimo dilata all'infinito

solitudine e smarrimento,

dove il nero di quel buio diventa così accogliente

e la luce non ha motivo di esistere.

 

Vide il fuoco sorgere dalle acque

e una voglia improvvisa s'impossessò di lei.

 

Sulle punte delle fiamme della solitudine,

volteggiò in balli tribali come un'anima primitiva

in cerca della luce che aveva smarrito,

di se stessa e della sua compagna.

 

Seguì i passi di luce dei desideri quasi spenti,

vi soffiò dentro,

ciò bastò ai suoi sogni per sentirne il respiro,

e all'infinito che era ancora viva.

 

Pezzi di paradiso caddero in quel luogo

squarciandone il nero inchiostro,

i venti del nord fecero il loro ingresso

e lei danzò coi colori delle aurore

sui sacri fuochi di quel paradiso in fiamme.

 

Lingue di luce e amore si sostituirono alle fiamme,

i colori delle aurore sfumarono nel bianco

e partorirono la sua anima gemella,

si unì a lei in un abbraccio infinito,

anima nell'anima.

 

I desideri che avevano camminato nel cielo

li adagiarono su fioriti prati seminati con la passione spontanea dell'anima,

 

il loro possedersi trasformò il bianco in rosa

e poi in rosso porpora,

il colore dell'unione dei sensi.

 

Su loro piovvero gocce di rugiada,

s'incantarono a guardare la pioggia ed ascoltarla,

era il fluire dell'eternità che li chiamava con le sue gocce d'infinito.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 9 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Vincenzo Corsaro, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Vincenzo Corsaro, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Il popolo delle nuvole (Pubblicato il 29/11/2022 00:10:39 - visite: 51) »

:: L’infinito (Pubblicato il 24/11/2022 16:52:31 - visite: 144) »

:: Mia Dolce signora (Pubblicato il 18/11/2022 13:25:40 - visite: 92) »

:: Rive (Pubblicato il 14/11/2022 13:22:10 - visite: 88) »

:: L’ultima pergamena (Pubblicato il 06/11/2022 18:31:29 - visite: 97) »

:: Ali (Pubblicato il 31/10/2022 19:30:04 - visite: 105) »

:: Fiore di loto (Pubblicato il 28/10/2022 00:40:37 - visite: 207) »

:: Passato, presente, futuro (Pubblicato il 27/10/2022 19:55:04 - visite: 92) »

:: Perché mi segui? (Pubblicato il 23/10/2022 16:22:21 - visite: 154) »

:: Amico mio (Pubblicato il 17/10/2022 17:53:43 - visite: 122) »