:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 L'età della rovina a Lecce il 9 febbraio 2023
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 60 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Feb 5 05:56:32 UTC+0100 2023
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Il canto delle poete - tra largo Argentina e piazza Navona

di Gil
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 10/12/2022 10:38:50


Ho visto le poete cantare
con le voci miti del dono
le parole-figlie adottive
delle loro anime-madri

e figlie allo stesso modo
le poete-madri

della lingua-madre
e lingua-figlia
della Poesia.

Sembravano
le poete-lettrici dei propri versi
i cinguettii degli uccellini
tra i rami del grande albero-silenzio
e loro, sembravano
cinguettii
o lussureggianti foglie.

Ma anche tuoni e lampi
sembravano le poete
- e lo erano -
con le loro parole
e con le loro voci di poete.

Ma anche
sembravano
monaci in coro
con le loro parole
e le loro voci
le donne-poete

sicché ho visto
la loro missione:
restituire al tempo
il mondo trasfigurato
e non oltre il tempo
- disse il sapiente - .

Non restino inascoltati
poete e poeti
il loro essere
- insieme -
è una sillaba sacra

un continuo annuncio
e memoria
al cuore del mondo

tra largo Argentina e piazza Navona.

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 2 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Gil, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Gil, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: In tanti lo dissero (Pubblicato il 28/01/2023 20:33:52 - visite: 39) »

:: Credere che (Pubblicato il 25/01/2023 01:27:37 - visite: 111) »

:: Insegnami tu (Pubblicato il 24/01/2023 19:01:44 - visite: 38) »

:: Tutto è compiuto (Pubblicato il 23/01/2023 14:22:40 - visite: 40) »

:: Rosso (Pubblicato il 22/01/2023 16:11:55 - visite: 29) »

:: Filamenti (Pubblicato il 22/01/2023 16:07:07 - visite: 16) »

:: Luce di certezza (Pubblicato il 21/01/2023 10:27:52 - visite: 47) »

:: Asterischi (Pubblicato il 20/01/2023 22:14:48 - visite: 42) »

:: Amore mio (Pubblicato il 20/01/2023 08:57:52 - visite: 30) »

:: Portami (Pubblicato il 19/01/2023 20:14:44 - visite: 30) »