:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
BUONA ESTATE CON LE NOSTRE LETTURE CONSIGLIATE
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 858 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Wed Jul 21 15:21:20 UTC+0200 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Crosta terrestre

di Daniela Monreale
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 21/01/2011 17:57:04

E' nel confine la conoscenza.

                    Te lo dicevo a gesti, toccandoti.

Nella membrana che segna il buio tra i corpi. 
            In silenzio, nel morbido scenario della pelle. 
            Lo schermo pianeggiante, collinare, ora alpino, 
                                                                 ora selvatico.

Nomade sul percorso senza mèta. 
Senza timone. Stanziale sulle mucose, sulle cime. 
                       Dove non c'è pace. 
                                    Dove non può esserci parola.

        Sovrapposizione di corazze, di lingue, nell'intricato 
gioco proteiforme dell'attinia, nel liquido disfarsi di steccati, 
                   crude gabbie dell'assenso.

      Con la presa minimale del magnete, i polpastrelli 
tracciano il tuo corpo chiaro, scoprendone i frattali, le sinopie, 
il precipizio.

                                  Mondo fenomenico nel derma che 
scuote la memoria della carne. Qui l'essere, il toccare 
il succhiare umori dalla profonda roccia.

         Corrompere le nude faglie, invaderne il canale, 
cauterizzare con un bacio.

        La carezza feroce del mordere gli strati. 
                                                     Addormentati.

da Corpo a corpo, 2003



« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 1 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Daniela Monreale, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Daniela Monreale, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: Mi piace circondarti... (Pubblicato il 21/01/2011 17:58:02 - visite: 1344) »

:: Mi arrivi... (Pubblicato il 21/01/2011 17:55:57 - visite: 813) »

:: Non c’è nulla... (Pubblicato il 21/01/2011 17:54:13 - visite: 912) »