:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 Marcel ritrovato, di Giuliano Gramigna | Nuova edizione Irelfe
con una nota di Ezio Sinigaglia
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Poesia
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 251 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Sun Dec 3 04:38:59 UTC+0100 2023
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Poi mi sorprende

di Salvatore Pizzo
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutte le poesie dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 14 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 03/10/2023 21:04:02

Sono fogli di diario non scritto

da me, quelle rigirate dal vento

noioso e freddo dianzi a cielo terso

come fossi innanzi a scartoffie vecchie.

 

Ma più ne scorro righe storte e vaghe

più son certo che di mio non c'è nulla.

Già lo so che l'autunno è così: studia

che non mi orizzonto, poi mi sorprende

 

con caratteri che più miei non vedo

tanto da confonder vie un tempo note

con trame d'intrighi tra funghi marci:

vesce che, peste, sprizzan spore nere. 

 

Si che è anche tutt'altra vita narrata

ventosa, per fogli a dirne volteggi

giravolte, spasmi e pieghe a commento,

rendendole illeggibili cartacce.

 

Sebbene brillino grafica incerta

e lessico dubbio, sappilo bene:

ad ogni raffica ne cambia nesso.

Pur quando senti di afferrarne senso,

solo furia è che ne fa cartastraccia.


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 14 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Salvatore Pizzo, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa pu sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di pi vai alla pagina personale dell'autore »]

Salvatore Pizzo, nella sezione Poesia, ha pubblicato anche:

:: A venir, saranno ancor tali (Pubblicato il 20/11/2023 20:52:38 - visite: 213) »

:: Indietro non si torna (Pubblicato il 08/11/2023 21:33:42 - visite: 258) »

:: Cieca e sorda (Pubblicato il 30/10/2023 23:13:56 - visite: 231) »

:: Valentino di rosso tessuto*** (Pubblicato il 16/10/2023 22:52:18 - visite: 191) »

:: Impalpabile in aria (Pubblicato il 25/09/2023 21:47:27 - visite: 197) »

:: A valle echeggia il vaglio (Pubblicato il 18/09/2023 21:24:01 - visite: 251) »

:: Qualcosa di rosso*** (Pubblicato il 04/09/2023 22:28:58 - visite: 265) »

:: Aspirarti essenza follia (Pubblicato il 22/08/2023 22:01:14 - visite: 242) »

:: Orizzonte le tue labbra (Pubblicato il 09/08/2023 22:08:59 - visite: 277) »

:: Lalba bianca di panna (Pubblicato il 31/07/2023 22:48:49 - visite: 290) »