:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Attenzione, dal 19 al 29 luglio 2024 è prevista una prima parte di lavori di manutenzione sul sito LaRecherche.it pertanto non sarà possibile, in tale periodo, registrarsi o autenticarsi, non sarà possibile pubblicare, commentare o gestire i propri testi in nessuna forma ma sarà possibile solo la consultazione/lettura del sito ed eventualmente la eliminazione dell'utenza di chi ne farà richiesta. Una seconda parte è prevista dopo la metà di agosto, le date saranno comunicate. Ci scusiamo per l'eventuale disagio. Ovviamente se riusciremo ad accorciare i tempi lo comunicheremo.
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Invisibile


Testo proposto da LaRecherche.it

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 07/06/2021 12:00:00

 

Eppure, tu e tua sorella non parlate mai di quello che state facendo.

Non vi mettete mai neanche a discutere del perché non ne parliate.

Vivete nei confini di un segreto condiviso,

e le pareti di quello spazio sono costruite dal silenzio,

un silenzio folle che può essere spezzato

solo rischiando di farvi crollare quelle mura sulla testa.

Così state seduti nel vostro bagno tiepido,

vi coprite di sapone a vicenda,

fate l’amore sul pavimento prima di cena,

dopo cena fate l’amore nel letto di Gwyn,

dormite come sassi,

e di buon mattino la sveglia vi richiama di nuovo alla coscienza.

 

Nei fine settimana fate lunghe scorribande per Central Park

resistendo all’impulso di tenervi per mano, di baciarvi in pubblico.

Andate al cinema. Andate a teatro.

La poesia che avevi iniziato a giugno dalla sera del compleanno di Andy

non è progredita nemmeno di un verso, ma non t'importa,

adesso hai altre cose che ti premono

e il tempo sta scorrendo veloce,

mancano sempre meno giorni alla tua partenza

e vuoi passare con lei ogni momento che puoi,

vivere la pazzia che avete fatto insieme

fino alla fine del tempo che resta.

 

 

[ La poesia qui proposta è un libero adattamento in versi della scrittura in prosa tratta dal libro Invisibile, Paul Auster, Einaudi (pagina 110) ]

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

La Redazione, nella sezione Poesia_settimanale, ha pubblicato anche:

:: Debutto nell’oblio (Pubblicato il 22/04/2024 12:00:00 - visite: 211) »

:: Ombra da viaggio (Pubblicato il 15/04/2024 12:00:00 - visite: 169) »

:: Due poesie tratte da Al centro della piena (Pubblicato il 18/09/2023 12:00:00 - visite: 449) »

:: Il sapore della guerra - The taste of war (Pubblicato il 19/07/2023 14:30:00 - visite: 326) »

:: Il giorno sulla foglia - anticipazione (Pubblicato il 19/06/2023 12:00:00 - visite: 574) »

:: Atlante ornitologico - due poesie (Pubblicato il 29/05/2023 12:00:00 - visite: 460) »

:: Gli ospiti nascosti (Pubblicato il 24/04/2023 12:00:00 - visite: 419) »

:: Gli spostamenti del desiderio (Pubblicato il 03/04/2023 12:00:00 - visite: 413) »

:: Fra le camere (Pubblicato il 09/07/2022 12:00:00 - visite: 420) »

:: Il mondo sul filo (Pubblicato il 27/06/2022 12:00:00 - visite: 496) »