Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Una notte magica [ Magie e cunicoli spaziotemporali ], Aa. Vv.
Presentazione il 22 settembre 2019, ore 17 presso il Villaggio Cultura – Pentatonic
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Proposta_Narrativa
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 649 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Mon Aug 19 14:24:55 UTC+0200 2019
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

La mia obbedienza: la vostra felicità

di Maria di Nazaret 

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 15/01/2017 16:14:35

(Dal messaggio straordinario di Nostra Signora d'Anguera del 2 novembre 1991.)

 

LA MIA OBBEDIENZA: LA VOSTRA FELICITÀ

 

"Siate pronti a dire il vostro sì, come me, alla volontà del Signore. Con il mio sì, il cuore di coloro che vivono in piena solitudine può ritrovare la vera gioia.

“Ecco la serva del Signore.” è la risposta perfetta e cosciente della vostra Madre Celeste al messaggero di Dio.

In quel momento il Verbo Divino fu depositato nel mio seno verginale. Ecco che l’Emmanuele, il Dio con noi tanto sperato e annunciato da secoli dai profeti, arrivava per la gioia di molti e la disperazione della maggioranza. Con il mio sì l’ho portato al mondo, per vivere tra di voi.

Quando era bambino, lo prendevo tra le braccia e, accarezzandogli il volto, gli dicevo: “Mio Dio, mio Dio Bambino.”

Così vidi crescere tra le mie braccia il Dio della Salvezza e della Pace. Grande era il suo amore per i bambini che giocavano con Lui davanti al laboratorio del mio castissimo sposo Giuseppe. Ancora bambino, intorno alla povera casa dove abitavamo, seduto su una pietra il piccolo Gesù benediva tutti quelli che passavano di lì. In un gesto di infinito amore e bontà, portava acqua ai viaggiatori che venivano dai luoghi più lontani. Tutti lo ammiravano per la sua estrema bontà e amore. Ricordo che un giorno, come di solito, ricevemmo un gruppo di bambini, tra cui uno piuttosto curioso che gli faceva molte domande. Questo bambino si chiamava Dima e, tra le diverse domande, una mi colpì:

“Quando sarai grande vuoi essere Re o Profeta?”

Al che il piccolo Gesù rispose: “Io sono il Re dei re. Io sono il Profeta dei profeti. E dico di più: quando sarò sulla Croce, tu sarai al mio fianco.” E aggiunse: “Nella mia Casa c’è un posto per te.”

Il piccolo Dima continuò il suo interrogatorio, ma non capì quello che Gesù gli voleva dire. Solo più tardi, sulla Croce, a fianco di mio Figlio, ricordò le parole del piccolo Gesù.

Come Madre, lo accompagnavo passo passo e vedevo quanto grande era il suo amore per tutti, che più tardi si sarebbe completato nella sua consegna totale per la salvezza dell’umanità. Il piccolo Dio crebbe e al suo fianco c’ero io, che sempre lo accompagnavo e lo sentivo parlare alle grandi moltitudini che, emozionate, piangevano di gioia. La sua voce soave si faceva udire per chilometri, per questo non c’erano difficoltà nel dialogo con il popolo, che in grande numero lo circondava per ascoltarlo. Molte volte levitava sopra le moltitudini, per rendersi visibile a tutti quelli che desideravano vederlo. Le sue parole confortavano i cuori più angosciati. I suoi gesti trasmettevano serenità e pace. Egli si manteneva sempre libero, a disposizione di tutti. Senza dubbio, perfino i suoi maggiori nemici lo ammiravano, e molti di loro lo cercavano per chiedergli perdono. Le offese a Lui rivolte avevano sempre come risposta:

“Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno.”

Il suo sguardo pietoso e di infinita misericordia esprimeva il più puro amore. Le sue mani stese sulle moltitudini facevano cadere dal Cielo una pioggia di grazie. Sempre, in quei momenti, i ciechi vedevano, i sordi udivano, i muti parlavano e gli zoppi camminavano. E la moltitudine, benedetta, sentiva da vicino il grande amore di Dio Padre Creatore. Il suo amore per il mondo si completò sulla Croce, nel momento in cui Egli rivolse gli occhi al Cielo e disse:

“Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito.”

Così, tutto era compiuto. Anche dopo la Resurrezione e prima della sua Ascensione al Cielo mio Figlio realizzò grandi prodigi, e tutto quello che Egli fece, lo fece con amore e per amore di voi.

Oggi, come mediatrice di tutte le grazie, faccio scendere dal Cielo una straordinaria pioggia di grazie su ciascuno di voi qui presenti, e anche su coloro che sono qui in questo momento con il cuore. Se poteste immaginare il grande amore che ho per voi, piangereste di gioia. Spero che questo grande messaggio rafforzi la vostra fede, e dia luce spirituale a ciascuno di voi, affinché diveniate sempre più consapevoli della responsabilità che avete in questi momenti decisivi della vostra esistenza. Chiedo a Dio Padre che vi colmi delle sue benedizioni e delle sue grazie, affinché possiate essergli fedeli. Sappiate che mio Figlio vi ama, e attende la vostra grande testimonianza. Che Egli vi custodisca per sempre.

Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Rimanete nella pace."

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Gaetano Lo Castro, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia pe la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Gaetano Lo Castro, nella sezione Proposta_Narrativa, ha pubblicato anche:

:: Messaggi del Sacro Cuore di Gesù , di (Pubblicato il 05/03/2018 15:53:32 - visite: 440) »

:: La migliore descrizione della Madonna , di Melania Calvat (Pubblicato il 11/02/2017 10:46:03 - visite: 1146) »

:: La Vergine dà alla luce la Luce , di Maria Valtorta (Pubblicato il 21/12/2016 13:09:22 - visite: 612) »

:: Lo Spirito di Verità , di Maria Valtorta (Pubblicato il 14/05/2016 23:56:48 - visite: 655) »

:: Gesù esalta sua Madre e le donne , di Maria Valtorta (Pubblicato il 08/05/2016 00:14:45 - visite: 1084) »

:: Piccoli, grandi martiri , di Maria Valtorta (Pubblicato il 29/04/2016 00:36:52 - visite: 945) »

:: Veri e falsi cattolici , di Maria Valtorta (Pubblicato il 02/03/2016 22:39:15 - visite: 966) »

:: La verità sull’aldilà , di Maria Valtorta (Pubblicato il 10/02/2016 00:27:27 - visite: 839) »

:: La parabola dei 10 monumenti , di Maria Valtorta (Pubblicato il 16/01/2016 16:24:44 - visite: 784) »

:: Miracolo di Natale , di Maria Winowska (Pubblicato il 16/12/2015 14:23:28 - visite: 859) »