:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 classifica e vincitori del Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Antologia

di Chandra Livia Candiani 

Proposta di Amina Narimi »

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 14/11/2012 22:23:25

da La nave di nebbia, Milano, Vivarium, 2005

 

Dormono tutti gli dei

e dormono le onde

gli ulivi benedicono lo sguardo

con la vecchiezza di antichi servitori

ti offrono vasi di sonno

aprili piano con dolce cautela:

guizza la salamandra

il carro del sole

trascina scomparendo

la luna nella stanza

non chiudere gli occhi

lascia che lo facciano le api

fasciandoti di miele

non dormire

ma presentati al sonno

come un treno buca il mattino

squillando insieme al gallo.

Ninnananna bielorussa

Dietro il violino di casa

c’è la capra

e dietro la capra

ci sono i ghirigori del ghiaccio

dietro il ghiaccio

c’è una panchina

sulla panchina

c’è seduta la sposa

sui suoi capelli

cìè una rosa

sopra la rosa un usignolo

sopra l’usignolo il suo canto

i suoi accordi

col paesaggio

dietro il paesaggio

c’è il pittore

quello del sonno e tu

leggi l’alfabeto dei sogni

lo spesso delle rughe

e dei capelli perduti

del come dei fiori di ciliegio

e di quali foglie per prime

cadono dal pruno.

 

 

da Io con vestito leggero, Pasian di Prato, Campanotto Editore, 2005.

 

la Signora è nata ieri

e già la polvere la insegue

per renderla alla polvere

come fosse una nuvola:

la Signora è ottobre stasera

che capita a qualcuno

perché cadono le foglie-

*

i bambini si addormentano sui rami

oltre le finestre di neve

non al caos

ma verso il gelo

si dirige la Signora

e i voli le danno ali

perché l’inverno ricordi la trasparenza

e le stesse ruote che svelano il mattino

quando i bambini salutano

fanno emigrare le mani-

*

Nel suo unico occhio il lago

accoglie le nuvole in viaggio

il volo spartano delle oche

insieme al vento tremano

le leggere spine d’amore

che il pino vicino getta ogni giorno

senza attendere risposta

né mettere indirizzo

 

da Poesie del mondo, raccolta inedita

 

Cielo presente

fino a terra

cielo con le mani

coprimi di nebbia

di atletiche nubi

cancella per un po’

la troppo esposta

faccia, appendi

l’ombra al candelabro

e conservala nel buio

delle sere, nello scrigno

delle stelle stelle tutte polari.

Cielo tigre divorami

e custodiscimi nella tua gola nera

come tuo cucciolo

imprevisto venuto male

cancellami di ore bianche

mantello girovago

cielo sonnambulo

vestimi di erbe tenere

e resina odorosa

foderami di ombre di grandi

bestie e belve solitarie

fammi vorace di luce

paziente tessitrice di buio

in me rinserrati

come tua ghianda

vieni a fare pelle.

 

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Amina Narimi, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Amina Narimi, nella sezione Proposta_Poesia, ha pubblicato anche:

:: La lettera di Pino Robusti alla fidanzata #GiornoMemoria , di Pino Robusti (Pubblicato il 27/01/2019 14:38:35 - visite: 1772) »

:: Babij Jar #GiornoMemoria , di Evgenij Aleksandrovič Evtušenko (Pubblicato il 26/01/2019 22:51:03 - visite: 1764) »

:: Mattoni per l’altare del fuoco , di Alessandro Ceni (Pubblicato il 22/01/2018 12:58:31 - visite: 1237) »

:: Teatro delle selve , di Andrea Temporelli (Pubblicato il 21/07/2013 13:10:54 - visite: 1568) »

:: Varchi del rosso , di Rita R. Florit (Pubblicato il 24/03/2013 16:53:50 - visite: 1576) »

:: Anche d’amore , di Alejandro Jodorowsky (Pubblicato il 10/12/2012 22:14:06 - visite: 1549) »

:: Coraggio , di Anna Swirzzczynska (Pubblicato il 24/11/2012 23:13:02 - visite: 1679) »

:: Insinuarsi , di Marina Cvetaeva (Pubblicato il 24/11/2012 17:09:28 - visite: 1806) »

:: Sermone ai cuccioli della mia specie , di Mariangela Gualtieri (Pubblicato il 24/11/2012 14:35:57 - visite: 3986) »

:: Danza intorno a una rosa , di Lucetta Frisa (Pubblicato il 24/11/2012 00:22:05 - visite: 1580) »