Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Tiananmen

di James Fenton 

Proposta di Marisa Madonini »

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 04/06/2020 22:34:43

‘Tiananmen’ di James Fenton


Tiananmen significa ‘porta della pace celeste’. E’ una piazza enorme e politicamente rappresentativa che si trova vicino al centro di Pechino. Ancora oggi i dettagli più elementari di quel che accadde in questa piazza e nelle strade prospicenti nella notte tra il 3 e 4 giugno 1989, come per esempio il numero dei morti, è sconosciuto e avvolto da un silenzio assordante.
Oltre a qualche scritto di esuli o dissidenti cinesi espatriati si trova questa poesia di James Fenton, scrittore, giornalista e critico inglese, scritta a Hong Kong mentre svolgeva attività di reporter nei giorni del sanguinoso evento aspramente censurato dal governo cinese.
Questo scritto in forma di ballata e per questo caratterizzato da un ritmo ripetitivo e un po’ cantilenante, con la ripresa della prima strofa nell’ultima, scandito da un lessico semplice e sorvegliato, possiede tuttavia una voce poetica di testimonianza


Tiananmen by James Fenton da : Out of Danger Penguin 1993

Tianamen
Is broad and clean
And you can’t tell
Where the dead have been
And you can’t tell
What happened then
And you can’t speak
Of Tiananmen.

You must not speak.
You must not think.
You must not dip
Your brush in ink.
You must not say
What happened then,
What happened there.
In Tiananmen.

The cruel men
Are old and deaf
Ready to kill
But short of breath
And they will die
Like other men And they’ll lie in state
In Tiananmen.

They lie in state
They lie in style.
Another lie’s
Thrown on the pile, Thrown on the pile
By the cruel men
To cleanse the blood
From Tiananmen.

Truth is a secret.
Keep it dark.
Keep it dark.
In our heart of hearts.
Keep it dark
Till you know when
Truth may return
To Tiananmen.

Tiananmen
Is broad and clean
And you can’t tell
Where the dead have been
And you can’t tell
When they’ll come again.
They’ll come again
To Tiananmen.

Hong Kong, 15 June 1989




Tiananmen
è vasta e pulita
e non puoi dire
dov’erano i morti
e non puoi dire
cosa successe allora
e non puoi parlare
di Tiananmen

Non devi parlare
non devi pensare
non devi scrivere
non devi dire
cosa successe allora
cosa successe là
a Tiananmen

gli uomini crudeli
sono vecchi e sordi
pronti a uccidere
ma di fiato corti
e moriranno
come gli altri
e a Tiananmen
saranno sepolti

Vengono sepolti
fan loro il funerale
un’altra bugia
è gettata sulla pila
gettata sulla pila
da uomini crudeli
per tergere il sangue
da Tiananmen

La verità è segreta
tienila nascosta
tienila nascosta
nel profondo del cuore
tienila nascosta
finché saprai quando
la verità potrà tornare
a Tiananmen

Tiananmen
è vasta e pulita
e non puoi dire
dov’erano i morti
e non puoi dire
quando ritorneranno
ritorneranno
a Tiananmen

(traduzione di Marisa Madonini)




« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore Marisa Madonini, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

Marisa Madonini, nella sezione Proposta_Poesia, ha pubblicato anche:

:: Mito , di Muriel Rukeyser (Pubblicato il 18/09/2020 20:06:24 - visite: 85) »

:: Da : L’ultimo viaggio di Glenn , di Maurizio Cucchi (Pubblicato il 22/08/2020 14:32:01 - visite: 117) »

:: Figli della fortuna , di Sara Teasdale (Pubblicato il 08/08/2020 18:42:51 - visite: 123) »

:: Procida , di Iosif Brodskij (Pubblicato il 06/08/2020 12:11:21 - visite: 80) »

:: Nautica celeste , di (Pubblicato il 26/07/2020 15:28:20 - visite: 159) »

:: Ma (Aber) , di Erich Fried (Pubblicato il 11/07/2020 15:39:36 - visite: 223) »

:: La casa dello sfollato , di Edwin Rendon (Pubblicato il 21/06/2020 10:14:34 - visite: 203) »

:: Promemoria dell’amore , di Katerina Anghelaki-Rooke (Pubblicato il 18/04/2020 15:24:05 - visite: 346) »

:: If I can stop one heart... , di Emily Dickinson (Pubblicato il 20/03/2020 17:14:13 - visite: 435) »

:: Voci poetiche siriane , di Nizar Qabbani (Pubblicato il 04/03/2020 15:25:47 - visite: 234) »