:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
“Tre monologhi. Penna, Morante, Wilcock”, di Elio Pecora [collana Racconti (Teatro)]
 

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (da "Il tempo ritrovato" - Marcel Proust)

Sei nella sezione Saggi
gli ultimi 15 titoli pubblicati in questa sezione
gestisci le tue pubblicazioni »

Pagina aperta 61 volte, esclusa la tua visita
Ultima visita il Tue Dec 7 01:01:29 UTC+0100 2021
Moderatore »
se ti autentichi puoi inserire un segnalibro in questa pagina

Un mondo senz’ anima

Argomento: Filosofia/Scienza

di guido brunetti
[ biografia | pagina personale | scrivi all'autore ]


[ Raccogli tutti i saggi dell'autore in una sola pagina ]

« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »




Pubblicato il 14/10/2021 18:01:51

Guido Brunetti

Un mondo senz' anima

 

Fino al Novecento, l' anima è stata al centro della riflessione filosofica. Gli antichi Greci credevano nell' esistenza di una realtà immateriale, l'anima, e di una realtà    materiale costituita dal corpo.

E' il dualismo  ontologico.

 

La speculazione filosofica sull'anima nasce con la teoria di Platone sull'esistenza di un' anima, indipendente dal corpo e dunque immortale ed eterna. Essa è considerata il principio della vita, espressione delle attività spirituali, cognitive, affettive ed emotive dell'individuo.

 

A partire dalla seconda metà del secolo scorso, il sogno di penetrare   nel mistero della mente e del cervello è stato assunto dalle neuroscienze, le quali sono l'insieme degli studi condotti sul sistema nervoso. Le formidabili scoperte compiute in questi anni dalla scienza del cervello mostrano   che il percorso è fecondo di notevoli prospettive

. Attraverso gli eccezionali metodi di "brain imaging", abbiamo la possibilità di penetrare nei più profondi meccanismi del cervello e di studiare le attività mentali, come la percezione, la memoria e il controllo motorio.

 

E' con l'avvento delle nuove neuroscienze che si verifica l'eliminazione dal campo della ricerca della nozione di anima. La scienza moderna così ha smarrito l'anima.

E' una scienza senz' anima. Che rifiuta in tal modo un'impostazione metafisica della questione. Il pericolo è che l'essere umano finisca per perdere la propria identità e tutti quei valori e certezze che per millenni hanno promosso l'avvento dell' Homo sapiens

L' uomo si sente il padrone assoluto del mondo. Un uomo non più fatto da Dio, ma fatto dall'uomo.

 

Oggi, come rileva Robert Musil  nella sua opera "L'uomo senza qualità" (Einaudi), la vita di società "non ha più anima". In questo volume, l'autore, che si rivela non solo un grande scrittore, ma anche un abile scienziato e psicologo, descrive con mano sicura lo scenario intellettuale e spirituale dell'epoca contemporanea.

 Noi- afferma un personaggio del libro di Musil- "non udiamo più le voci interiori; oggi, sappiamo troppo, e la ragione tiranneggia la nostra vita". C'è un raziocinio "vuoto".

Esiste- precisa Nietzshe- "un'inclinazione intellettuale  verso ciò che è duro, raccapricciante, cattivo, Una profondità della tendenza antimorale. Un'attrazione verso l'orribile" E' una condizione che in molti suscita "un'eccitazione sensuale dolce e forte".

Soggettività e oggettività, sentimento e intelletto, valori qualitativi e valori quantitativi "convivono separatamente, senza alcun rapporto funzionale.

 

E' lo spirito a costituire il luogo in cui l'uomo si costituisce come un insieme organico, come unità e totalità, in cui la parte emotiva, quella più intimamente soggettiva interagisce con la parte oggettiva, la ragione, il logos.

Di qui, il fondamentale ruolo che assume l'anima, la quale sorretta dalle emozioni, dai sentimenti e dalla ragione si pone al di sopra e contro il materialismo e l'arido intellettualismo del mondo moderno.

L'anima è una esigenza fondamentale dell'essere umano. E' lo spirito a qualificarlo come essere superiore.

 

 


« indietro | stampa | invia ad un amico »
# 0 commenti: Leggi | Commenta » | commenta con il testo a fronte »

I testi, le immagini o i video pubblicati in questa pagina, laddove non facciano parte dei contenuti o del layout grafico gestiti direttamente da LaRecherche.it, sono da considerarsi pubblicati direttamente dall'autore guido brunetti, dunque senza un filtro diretto della Redazione, che comunque esercita un controllo, ma qualcosa può sfuggire, pertanto, qualora si ravvisassero attribuzioni non corrette di Opere o violazioni del diritto d'autore si invita a contattare direttamente la Redazione a questa e-mail: redazione@larecherche.it, indicando chiaramente la questione e riportando il collegamento a questa medesima pagina. Si ringrazia per la collaborazione.

 

Di seguito trovi le ultime pubblicazioni dell'autore in questa sezione (max 10)
[se vuoi leggere di più vai alla pagina personale dell'autore »]

guido brunetti, nella sezione Saggio, ha pubblicato anche:

:: [ Scienza ] Ricordando il caro ‘cucciolo’ Kimi (Pubblicato il 29/11/2021 11:43:56 - visite: 36) »

:: [ Filosofia/Scienza ] L’etica della gentilezza (Pubblicato il 28/10/2021 18:25:03 - visite: 57) »

:: [ Scienza ] La coscienza: aspetti neuroscientifici (Pubblicato il 01/10/2021 12:34:32 - visite: 78) »

:: [ Scienza ] Creatività, invenzione e autismo (Pubblicato il 03/09/2021 11:28:39 - visite: 108) »

:: [ Filosofia ] Dare un senso alla nostra esistenza. La morte di Dio (Pubblicato il 16/07/2021 12:46:07 - visite: 138) »

:: [ Scienza ] La neuroplasticità: una grande scoperta per l’umanità (Pubblicato il 25/06/2021 17:50:30 - visite: 131) »

:: [ Filosofia/Scienza ] La natura fenomenica della coscienza (Pubblicato il 09/06/2021 17:47:06 - visite: 130) »

:: [ Filosofia/Scienza ] Cervello, mente e coscienza: un legame misterioso (Pubblicato il 25/05/2021 15:09:54 - visite: 200) »

:: [ Filosofia/Scienza ] Cervello e mente: alcune riflessioni (Pubblicato il 16/05/2021 15:11:52 - visite: 177) »

:: [ Filosofia/Scienza ] L’ origine dell’umanità ed evoluzione del cervello (Pubblicato il 27/04/2021 17:32:02 - visite: 178) »