:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 L'età della rovina a Lecce il 9 febbraio 2023
🖋 Rethorica novissima a Roma il 10 febbraio 2023
🖋 Le rovinose a Firenze il 10 febbraio 2023
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Michela Buonagura
Viaggiamo fuori rotta

Sei nella sezione Commenti
 

 Alberto Becca - 12/08/2018 12:23:00 [ leggi altri commenti di Alberto Becca » ]

commento a Morto è l’ individuo: nella società contemporanea la suddivisione fra vivi e morti risulta quasi forzosa, superata (anche se sussiste in un contesto strettamente biologico evoluzionistico). Morto è cio’ che non serve, che non si consuma, che non si vede, che non desta attenzione, che disturba, che è poco gradevole nelle apparenze o nel parlare. Siamo tutti morti viventi ? La medicina nel corso degli ultimi 50 anni ha fatto passi da gigante per guarire molte malattie e cioe’ per prolungare la vita; tralasciando il concetto (non delimitabile) di qualità della vita è singolare come la non-vita, in questo mondo supermarket, travalichi i canoni abituali. Le moltissime persone (anziane, malate, disabili) che vivono per molti anni sole si trovano in una oggettiva condizione "intermedia" fra vita e non-vita (morte ?)Il diffcile è analizzarne il senso, il contenuto o significato