Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Alessandra Ponticelli Conti
In treno

Sei nella sezione Commenti
 

 Alessandra Ponticelli Conti - 15/08/2020 14:36:00 [ leggi altri commenti di Alessandra Ponticelli Conti » ]

Cara Cristina,
grazie per il tuo apprezzamento.
Con l’augurio di un buon Ferragosto, ti abbraccio forte
Alessandra

 cristina bizzarri - 03/08/2020 12:46:00 [ leggi altri commenti di cristina bizzarri » ]

Che bello questo riflettersi in un’altra persona, che in questo caso ti trovi di fronte. Specchio? Rimando? Proiezione? In ogni caso comunione con un altro essere. Ho molto apprezzato la brevità e l’incisività di versi, unita alla suggestione delle immagini evocate che amplificano lo spazio all’immaginazione e nobilitano in un certo senso il dato reale, immergendolo nell’arte, che qui è congiunta a ciò che accade, proprio perché la vita e l’arte coesistono nel nostro sguardo, che percepisce ogni immagine come riflesso del nostro sentire. E, aggiungo, tanto più felice lo sguardo di chi, come te Alessandra, possiede una grande inestimabile ricchezza: l’amore per l’arte.

 Alessandra Ponticelli Conti - 02/08/2020 12:00:00 [ leggi altri commenti di Alessandra Ponticelli Conti » ]

Grazie infinite per l’apprezzamento e per aver compreso così bene ciò che desideravo esprimere.
Un saluto caro
Alessandra

 Gil - 02/08/2020 11:18:00 [ leggi altri commenti di Gil » ]

Nell’altro ci riflettiamo in quell’universo di sogni e delusioni, di realizzazioni e scofitte che portiamo in noi come un universo di senso e di segni.
Con tratti precisi ed essenziali hai restituito una visione poetica del reale.