Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Maura Potì
Ipocondria malata

Sei nella sezione Commenti
 

 maura potì - 22/01/2010 09:07:00 [ leggi altri commenti di maura potì » ]

Si, Roberto, è proprio così! Grazie

 Roberto Perrino - 22/01/2010 07:55:00 [ leggi altri commenti di Roberto Perrino » ]

Un pezzo forte, espressivamente intenso, emotivo. La corporeità del sentimento. Fa paura, ma ci attira ineluttabilmente, come sempre fa l’abisso del nostro essere. "E il naufragar m’è dolce in questo mare"

 maura potì - 20/01/2010 21:32:00 [ leggi altri commenti di maura potì » ]

Un abbraccio, Fiammetta, e grazie a te!

 Fiammetta Lucattini - 20/01/2010 20:29:00 [ leggi altri commenti di Fiammetta Lucattini » ]

Carissima ammalata, se componi così stupendamente quando ogni tua fibra soffre, chissà cosa combinerai al meglio della tua forma? Grazie.

 Maria Musik - 20/01/2010 20:11:00 [ leggi altri commenti di Maria Musik » ]

E perchè no? Già lo faccio anche se non pubblico, per scelta, i testi troppo espliciti. Ben venga Eros se aiuta ad abbandonare inutili cilici ed a liberare energie vitali represse. Se vissuto con feticismo è una rovina, nella serenità e nella verità una benedizione.

 Maura Potì - 20/01/2010 19:46:00 [ leggi altri commenti di Maura Potì » ]

Eheheh, se il contagio si propaga qui...scriveremo tutti di eros tra un pò...

 Maria Musik - 20/01/2010 19:36:00 [ leggi altri commenti di Maria Musik » ]

Allora che aspetti: ammalati e contagiaci tutti. Anzi, a dirla tutta, già ci hai contagiato. Untrice benefica, direi!

 Maura Potì - 20/01/2010 19:34:00 [ leggi altri commenti di Maura Potì » ]

Maria e Loredana ( non so come mai ho letto i vostri commenti dopo aver rivolto una domanda ad Emanuele )...si, la malattia a cui anelo è salvifica e quindi "pacifica".
Grazie ad entrambe

 Loredana Savelli - 20/01/2010 19:31:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

E’ un testo dal contenuto drammatico. Sangue, infezioni, ferite, cicatrici: la "malattia", ha detto qualcuno, è il modo che usa il corpo per farsi ascoltare. Se così fosse, bisognerebbe trovare un modo per rispondergli. L’auspicata epidemia potrebbe essere uno di questi modi? Credo che tu alluda ad un contagio pacifico, una malattia che in realtà guarisca i "veri" malati.

 Maria Musik - 20/01/2010 19:31:00 [ leggi altri commenti di Maria Musik » ]

Mi hai riportata ad un periodo della mia vita dominato dal panico. Grazie a Dio si guarisce ance se, è vero, occorre il bisturi!

 Maura Potì - 20/01/2010 19:31:00 [ leggi altri commenti di Maura Potì » ]

Grazie! ma sei Emanuele Di marco? ce ne sono due su questo sito...

 Emanuele - 20/01/2010 19:21:00 [ leggi altri commenti di Emanuele » ]

bellissima! grazie.