:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Eugenio Nastasi
L���ordine morale del Paradiso

Sei nella sezione Commenti
 

 Maria Musik - 17/10/2015 13:59:00 [ leggi altri commenti di Maria Musik » ]

Sento di dover ringraziare Eugenio Nastasi perch questa sua recensione va ben oltre il romanzo stesso, pur facendolo risuonare senza svelare (niente spoiler) la storia narrata, rischiando di togliere gusto al lettore. Nastasi ne coglie l’anima e aggiunge anima: la sua. E qui viene il bello: la sua cos affine alla mia da testimoniare quanto genere, et, preferenze sessuali, razza o provenienza siano variabili che si annullano laddove c’ comunanza di sentire, di approcciarsi alla storia e alla metastoria, persino di dubitare (le domande sono essenziali alla comprensione, gli "assoluti(smi)" dividono irreparabilmente.
Ho letto, ben due volte (o tre?), il romanzo e credo che l’approccio di Eugenio Nastasi sia ricco di umanit, di "ascolto attivo", di rilettura del s nell’immagine dell’altro... e mi piace!