:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Amina Narimi
Il fantasticare �� cos�� assiduo

Sei nella sezione Commenti
 

 amina narimi - 20/08/2013 23:28:00 [ leggi altri commenti di amina narimi » ]

S cara Cristina..come il tuo/nostro fantasticare...Ti abbraccio

Grazie Leonora..phantasticando ti stringo forte

Lorenzo scrivi sempre "cose" speciali
straordinario fantasticare come quei bambini con i capelli innalzati e le ginocchia a penzoloni dentro l’albero ! Sorrido pensando che il mio primo amore stato un albero, appena fuori dalla finestra della camera una mattina mi accorsi all’improvviso della sua bellezza, di come i suoi rami sottili danzando mi facevano le farfalle nello stomaco ( come si diceva allora) e me ne innamorai..Ecco cosa mi hai ricordato tu...mi hai messo i capelli in cielo!

 Leonora Lusin - 20/08/2013 14:04:00 [ leggi altri commenti di Leonora Lusin » ]

Non so come commentare questa meraviglia, pi la leggo pi mi sento avvolta dal suo ritmo interno ed ogni parola acquista mille risonanze di senso e suono e cos assiduamente phantastico.

 Lorenzo Mullon - 20/08/2013 12:03:00 [ leggi altri commenti di Lorenzo Mullon » ]

Tutto il possibile in nessun luogo, cio nell’unico luogo autentico.
Cara Amina, questa tua mi fa ricordare un incontro, mentre giravo con i libri di poesie ai Giardini di Porta Venezia, a Milano.
L’incontro con un prete. Sono piuttosto allergico alle religioni organizzate, alle loro strutture, ideologie etc. Ma questo prete era speciale. Mi disse che un artista, un poeta, se riesce assiduamente a restare collegato alla fonte dell’ispirazione, senza cadere nella depressione o nello scoraggiamento, non pi ha bisogno n di lui n dei suoi colleghi. Ma bisogna fare come la bambina della scultura, allungare i piedi fin dentro alla terra, e diventare alberi, attirando con i capelli i messaggi cosmici.

  Cristina Bizzarri - 20/08/2013 01:58:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Sempre magia le tue poesie Amina Narimi... ma magia che diventa realt, come il tuo/nostro fantasticare.

 Amina Narimi - 20/08/2013 01:11:00 [ leggi altri commenti di Amina Narimi » ]

S Adielle quel posto in ogni dove senza controindicazioni
intanto prendo un fiore, di quelli colorati da porgerti alle quattro di mattina...per fare gli occhi belli con la luce...Ti stringo

Grazie Loredana...nel modo mio d’amore

Lavinia grazie della tua lettura

Quattrostraccisullapelle ..
tu sei sempre al centro. Grazie Nando ...

 lavinia frati - 19/08/2013 21:31:00 [ leggi altri commenti di lavinia frati » ]

Il fantasticare cos assiduo !
che stringe lavvenire a giuramento.

La poesia bellissima e questi due versi, in particolare,mi hanno profondamente colpito.

Ciao

 quattrostraccisullapelle - 19/08/2013 19:17:00 [ leggi altri commenti di quattrostraccisullapelle » ]

Una stupenda poesia d’amore (ma in fondo, tutte le Tue poesie hanno al centro l’Amore, ed la loro particolare bellezza, nelle pur varie sue manifestazioni).

Ciao Amina

 Adielle - 19/08/2013 16:14:00 [ leggi altri commenti di Adielle » ]

Nel nonluogo di un giuramento fantasma
la memoria continua la sua ricerca alla deriva
e sono scaglie di passato e parsimonie di futuro
a scorrere tra le dita
giunchi da intrecciare con fiori aperti colorati
alla luce di un mattino senza tregua
che mi confessa non appena
trovo la forza di sostenere tutta la sua luce
negli occhi tristi maculati da troppe ombre
che per fortuna oggi non si muore
suona la sveglia delle quattro
che mi ricorda il carbolithium
e con le medicine inghiotto anche le tue parole
che mi fanno bene senza controindicazioni.
Ciao Amina un abbraccio forte.

 Loredana Savelli - 19/08/2013 15:23:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Insieme romantico e anti-romantico: un modo tutto tuo di parlare d’amore.