:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Amina Narimi
Con la nostra nudit�� che luccica

Sei nella sezione Commenti
 

 Paolo Melandri - 19/10/2014 11:46:00 [ leggi altri commenti di Paolo Melandri » ]

Sempre vivo... palpitante... sempre sodo a sto modo... il tuo canto... ch’ corpo... persona... anima... Anima in quanto corpo!... Corpo in quanto anima!... e poi l’indiarsi... il mistico!... l’Uno... il Tutto... il Doppio nell’Uno! Ginko! Uno e bino... il tuo canto... come tutto... come le sospensioni tue liriche... i rimpianti... le sfumature... gli occasi... vitali! corpo spiritualizzato, spirito corporeizzato!... ah, devo neanche dirlo, condivido del tutto... che al tuo lirismo di classica perfetta fattura ci arrivo no!... faccio no per modestia... dico tutto qui a sto modo... Vale. tuo: -P.

 Giuseppina Rando - 18/10/2014 12:55:00 [ leggi altri commenti di Giuseppina Rando » ]

Una poesia che anche una preghiera con richiami di spiritualit "tibetana" e cristiana insieme. Un inno all’ amore come autentico sacrificio di se stessi.Molto bella.

 Massa Giulia - 18/10/2014 11:37:00 [ leggi altri commenti di Massa Giulia » ]

Un testo carico di sentimento e di immagini, come un quadro fatto di parole che si rincorrono per poi ritrovarsi tutte assieme attorno ad un’immensa tavola.
Molto brava, complimenti :)

 Silvia De Angelis - 18/10/2014 10:36:00 [ leggi altri commenti di Silvia De Angelis » ]

Attimi impagabili in due, intinti in un’elegante, e unica, scrittura poetica
Un saluto,silvia

 Sara Cristofori - 18/10/2014 09:03:00 [ leggi altri commenti di Sara Cristofori » ]

leggere qui come avvolgersi di velluto di seta, parole morbide che scivolano sopra donando brividi di piacere...

 Antonio Ciavolino - 17/10/2014 12:08:00 [ leggi altri commenti di Antonio Ciavolino » ]

Poesia ispirata ed ispiratrice: ispiradora mia. <tre

^

Sulle frange della preghiera di canto al letto della notte,
unendo le mani genuflesse in un gesto consueto,
come dovrebbe essere, per raccogliersi, raccattarsi
o ritrovarsi alla fine del proprio tempo quotidiano
di sollecitudini e sorrisi a mormorare una parola breve
di ringraziamento in un amen per il giorno gi donato,
per il sonno e i sogni a regalare. Per le stelle
che costellano, il sole declinato, la luce che si muta;
le atmosfere, l’ultimo sorso d’acqua. Se ne meravigli,
Ella ne stupefece al punto da comporne versi ispirati:
cifra ipersensibile, dallo spirito incantato ed ali d’anima.

La incontrai per caso, l’amai subito e fu mia. E’ vero:
gli di mi dovevano un favore; cos che ringraziare onesto.

>

Grazie att, Amin, per le impagabili emozioni ed altro ineffabile.
el iu vi

 Lucia Longo - 17/10/2014 00:21:00 [ leggi altri commenti di Lucia Longo » ]

Mammamia.....

un tripudio...un’esplosione...un big ben dall’incipit fino alla fine.
E poi.... Mi chiudinelletuemani in quei meravigliosi ultimi versi.

Buona notte splendida anima.