:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Amina Narimi
In ogni pi�� piccola voce

Sei nella sezione Commenti
 

 Amina Narimi - 09/08/2015 23:10:00 [ leggi altri commenti di Amina Narimi » ]

le vostre parole sono alberi che camminano, quel piccolo perpetuo sulla lingua, che non mi lascia mai
grazie a Voi, con emozione

 Ferdinando Battaglia - 09/08/2015 22:47:00 [ leggi altri commenti di Ferdinando Battaglia » ]

Si pu anche piangere per una poesia cos,
per quella tenda di perline mossa dal vento
per questa voce fecondata a maternit
che si partorisce figli della Poesia e le diviene madre.
Si pu piangere per una poesia cos
ripartire il viaggio della vita pi confusi
per una commozione che ha rapito gli occhi
verso un cielo dove si spegne il cuore
ormai quieto di tutta la sua sete
che lo fa ancora battere
volando una gratitudine sulla bocca
con le ali della parola madre, guardando Amina.

 Nando - 09/08/2015 20:52:00 [ leggi altri commenti di Nando » ]

Si pu anche piangere per una poesia cos,
per quella tenda di perline mossa dal vento
per questa voce fecondata a maternit
che si partorisce figli della Poesia e le diviene madre.
Si pu piangere per una poesia cos
ripartire il viaggio della vita pi confusi
per una commozione che ha rapito gli occhi
verso un cielo dove si spegne il cuore
ormai quieto di tutta la sua sete
che lo fa ancora battere
volando una gratitudine sulla bocca
con le ali della parola madre, guardando Amina.

 Loredana Savelli - 07/08/2015 07:10:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Delicatezza e sapienza.

  Cristina Bizzarri - 05/08/2015 16:53:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Nelle pi piccole cose, negli oggetti minuscoli impregnati di un tutto di noi non separato da ieri - vivono i morti, quelle presenze che noi chiamiamo cos. Non sapendo e non potendo altro che poesia - dalla nostra frontiera.
Sempre questa stretta leggendoti, quasi paura panica, poi sentirsi in un luogo di senso pi grande. Di certezza velata.

 Franca Alaimo - 04/08/2015 23:00:00 [ leggi altri commenti di Franca Alaimo » ]

Amina, che, come pi volte ho scritto, riesce a dire le cose che stanno sulla soglia, quelle pi sfuggenti, in questo testo restituisce quel momento in cui la normale percezione del mondo viene meno e tutto il corpo si fa strumento di sensazioni vibratili, di presenze immateriali e profondamente vere: il momento in cui soffia nell’orecchio, lei, la Poesia, Madre di tutte le maternit, e perci anche di tutti i morti.
E’ per questo motivo che ancora una volta la figura della Madre e quella della Poesia sembrano sovrapporsi e sommare le loro aureole numinose.

 Antonio Ciavolino - 04/08/2015 21:27:00 [ leggi altri commenti di Antonio Ciavolino » ]

Molto riuscita poesia. Incantata e scorrevole in armonia. Lo ripeto: Brava Claudia. i versi che quoter sono compendio del testo, in parte, dell’autrice, di pi.
[...]
con tutta la vita, con solo la vita
testimonio il cuore di un canto.
:)
Cmplmnts <tre

 Franco Bonvini - 04/08/2015 13:11:00 [ leggi altri commenti di Franco Bonvini » ]

ma quant’ "tutta la vita"?