Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio letterario "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" - V edizione (2019)
PUBBLICATA LA CLASSIFICA FINALE | e-book del Premio | Interviste ai vincitori
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Elio Zago
La fede è incrollabile

Sei nella sezione Commenti
 

 Antonio Terracciano - 29/08/2018 15:22:00 [ leggi altri commenti di Antonio Terracciano » ]

E’ una potente disamina contro la religione, che apprezzo molto e che trovo a metà strada tra Karl Marx ( "La religione è l’oppio dei popoli" ) e Piergiorgio Odifreddi, il quale, nel "Dizionario della stupidità" , ci ricorda, ad esempio, che Shopenhauer una volta disse: "Il medico vede l’uomo in tutta la sua debolezza, l’avvocato in tutta la sua cattiveria e il prete in tutta la sua stupidità" . Se andiamo in fondo, scopriamo infatti che i primi a non credere nelle cose che predicano sono spesso proprio i religiosi, o gli ex aspiranti tali (un mio bisnonno cambiò radicalmente idea poco prima di prendere i voti, e passò volentieri parte della sua vita a spiegare ai nipoti che tutte quelle dottrine erano soltanto sciocchezze... )