Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
10 luglio 2020: 149 anni dalla nascita di Marcel Proust
Leggi l'Antologia proustiana 2020: Quarantena a Combray
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Maria Musik
La strage di Brindisi

Sei nella sezione Commenti
 

 Maria Musik - 22/05/2012 07:19:00 [ leggi altri commenti di Maria Musik » ]

@Maura e Meth - Non è tempo di tacere. Ogni giorno è segnato da coicidenze che sembrano impossibili. Il Governo vara il 16 maggio un decreto (al momento in regime transitorio) per cui lo Stato non interverrà più con aiuti in caso di calamità naturale se gli edifici non sono assicurati ed il terremoto, evento con cui l’Italia convive, colpisce l’Emilia. Cosa farà ora?
@Roberto - Anche io, Roberto, mi auguro che lo scenario che la strage ha evocato in me sia solo frutto dell’inevitabile paragone con eventi simili che, dovo decine di anni, si sono rivelati sotto la loro più torbida luce. Ma anche se si trattasse del gesto di un folle, cosa sta scatenando una follia che porta suicidi, omicidi e stragi?
In che baratro di disperazione e violenza stiamo cadendo?

 Roberto Maggiani - 20/05/2012 20:59:00 [ leggi altri commenti di Roberto Maggiani » ]

Ciò che prospetti è agghiacciante, purtroppo è plausibile che sia così, ma voglio sperare che non lo sia. Al di là delle motivazioni di ciò che è accaduto o accadrà, continueremo a puntare i riflettori sui Governi che vogliono agire nell’ombra e svignarsela con l’osso in bocca!

 Meth Sambiase - 20/05/2012 12:28:00 [ leggi altri commenti di Meth Sambiase » ]

Non stiamo zitte questa volta. Hai ragione quando scrivi della paura, si, hai ragione. E’ un sentimento potente che troppe volte ci ha legato come anelli infrangibili alle catene dei potenti. Basta. Facciamolo per noi stessi e per la mamma che ieri notte aveva un letto vuoto in casa.
Ho letto che ieri per la prima volta tutti gli impiegati di Mirafiore sono stati messi a cassa integrazione. Questo è il futuro che vogliono imporci. Niente farina, il ripristino della Forca, la Festa della morte. No, stavolta no.

 Maura Potì - 20/05/2012 12:17:00 [ leggi altri commenti di Maura Potì » ]

L’hai detto tu, cara Bruna: accetteremo uno stato di polizia e la fine degli ultimi scampoli di libertà.
E non ci saranno eroi ma solo uomini/macchina che si aggireranno per le città senza un’identità, senza una coscienza, svuotati di ogni capacità di pensiero e azione, come in un film di fantascienza. Saremo ancora in tempo per evitare questa profezia?