:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
BUONA ESTATE CON LE NOSTRE LETTURE CONSIGLIATE
Il vuoto pieno di poesia, articolo di Donato Di Stasi
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Salvatore Armando Santoro
L���aglio di Jaen

Sei nella sezione Commenti
 

 Franca Colozzo - 05/01/2019 18:51:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Caro Salvatore, penso che la donna in questione sia una narcisista che gode anche delle sofferenze inflitte agli altri. Non credo che si sia pentita o intenda farlo, poich era ben consapevole di quello che stava facendo e tu sei cascato nella rete da lei tesa.
Mi dispiace, in questo caso, non spezzare una lancia in favore di una donna, ma sono certa che una persona senza scrupoli.
Dalla lettura delle tue poesie, in cui tu esprimi ancora un sentimento d’amore nei suoi confronti per quanto corroso dal suo abbandono, traggo questa conclusione.
Purtroppo sono mio malgrado esperta di amori narcisistici, avendo scritto in meno di un mese (proprio dopo il mio infortunio e per non pensare ad esso)il mio secondo romanzo su queste vicende (competizione letteraria internazionale www.nanowrimo.it), che hanno afflitto la mia secondogenita ("Mara Official" su You Tube).
Avendo lei abbassato le sue difese, un po’ come hai fatto tu, stata vittima di soggetti narcisistici, un fenomeno ormai dilagante a livello globale.
Ti auguro di trovare in te stesso la serenit e la forza di farti una bella risata su quanto accaduto: l’autoironia una cura portentosa.
Buon proseguimento dell’anno appena iniziato e buona domenica.

 Salvatore Armando Santoro - 05/01/2019 [ leggi altri commenti di Salvatore Armando Santoro » ]

S la sofferenza che poi fa figliare le belle poesie! Mi sembra di aver scritto anche una specie di ode o di invocazione alla sofferenza, ma vai a trovarla tra le migliaia e migliaia di poesie da me scritte. Grazie delle tue note, ma che la situazione fosse assurda me n’ero accorto gi dall’inizio anche se mi piaciuto farmici trasportare dentro. Ma soffrivo perch sapevo che il risveglio sarebbe stato doloroso ed avrebbe lasciato un solco nella mia vita che non si sarebbe pi richiuso. Ed cosi. Ma se lei si sente lusingata a leggere ancora delle mie poesia penso che verr anche per lei il tempo della riflessione dopo che avr esaurito di sperimentare tutte le cazzate che le passano per la testa. Solo allora potr fare le giuste valutazioni tra un amore giovane che ricco solo di pulsioni ed un amore pi maturo ma ricco di devozione e passione sempre viva.
Buon anno anche a te!

 Franca Colozzo - 02/01/2019 19:45:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Caro Salvatore, non c’era in me l’intento di ferirti ma semplicemente di sdrammatizzare. So bene che tu sei stato la vittima e non il carnefice, per ci non toglie che sei stato al gioco anche se qualche volta ti sar passato d mente l’assurdit della situazione che quella donna aveva cinicamente tramato. Esistono amori narcisisti da ambo le parti e spesso sono gli uomini a cascarci.
Prendi quello che la vita ti ha dato e cerca di non soffrire pi perch non ne vale la pena, salvo poi che dalla sofferenza, quasi come un’operazione catartica, nascano delle belle poesie.
Ti rinnovo gli auguri per il 2019. Volta pagina e la vita ti arrider.

P.S.: Comunque leggi bene il mio commento, specialmente nella parte finale. Dice in fondo le stesse cose che tu hai voluto sottolineare.

 Salvatore Armando Santoro - 02/01/2019 12:19:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Armando Santoro » ]

A Franca Colozzo - Allora non hai letto bene i miei commenti ad altre opere o ad altri miei scritti precedenti. Le mie poesie non sono frutto di fantasia ma di situazioni reali e di esperienze vissute in modo diretto e qualche volta traumatico. Non c’ nessun virtualismo in quello che scrivo e nessun fraintendimento anche perch spesso il ragno non sono io e la tela non la distendo neppure io. Forse aiuto a distenderla, questo possibile. Le mie storie sono vere ed a volte mi chiedo cosa abbia di particolare per meritarmele perch qualche volta hanno sfiorato l’assurdo. Ma lasciano poi la bocca amara ed per questo che tengo sempre i piedi per terra e gli occhi aperti per evitare trabocchetti, lasciando sempre una mano libera per staccarmi all’occorrenza dalla tela stesa dai ragnetti. Un caro saluto e buon anno.

 Franca Colozzo - 27/12/2018 18:07:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Caro Salvatore, l’ho sempre detto che l’aglio pericoloso! Fa lacrimare gli occhi e soffrire il cuore se prende le sembianze di una donna. Ti ha ammaliato il cuore, che ancora sanguina perch gli amori di una certa et mettono radici ancor pi profonde.
Ad ogni modo, gli uomini sono pi ingenui a volte delle donne e raccolgono gli ultimi frutti dell’amore mettendoci troppa passione.
In ogni caso credo che l’amore sia, se corrisposto, reciprocit di intenti e di pensieri. Succede per che, se una donna gentile con l’altro sesso, possa essere equivocato il suo messaggio. Mai scambiare la cortesia di una donna con altro! Questo purtroppo un trabocchetto in cui cascano molti uomini.
In sintesi, il linguaggio soprattutto virtuale non va scambiato per corresponsione di amorosi sensi! Nel tuo caso era diverso, un approccio vero tra due persone adulte. Non ti rammaricare! Ogni esperienza, anche la pi negativa, ci viene offerta a m di insegnamento. Ti auguro un sereno e luminoso 2019, colmo di salute e di ogni bene.