:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Franca Colozzo
Protese verso ginecei - Women on the run

Sei nella sezione Commenti
 

 Franca Colozzo - 13/06/2021 23:41:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

L’importante non è vedere i frutti oggi, ma donarli agli altri domani. Quello che adesso seminiamo sarà raccolto da altri che ci benediranno per il lavoro svolto.
Questo è in sintesi il mio pensiero e la tristezza di taluni momenti va stemperata attraverso la consapevolezza di essere parte di un continuum di energia vitale. Purtroppo, non vedo molto impegno da parte delle donne. Questo mi sconforta, ma vado avanti lo stesso perché abbiamo tutti una missione nella vita terrena: non dormire, ma agire.

 Franca Colozzo - 13/06/2021 23:29:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Rispondo prima a Vincenzo, anche se in ritardo cronico ormai. Sei sempre in tempo a seguirmi, apri il sito web su La Recherche, dove ho messo il link al mio Linkedin, anziché il mio sito web con le poesie, tanto sono le stesse che pubblico qui e devo ancora dedicarmici seriamente.
Spendo più tempo per i miei progetti umanitari, culturali, femminili (gruppi) e sulla sostenibilità che per coltivare le mie passioni personali. Magari un giorno me ne pentirò, ma il crescendo dei miei impegni è diventato una montagna ormai insuperabile con ore e ore di zoom meeting (sabato 12 giugno, sei ore).
Pertanto, chiudo in bellezza dicendoti che mi hai fatto ridere con quel "Corsaro" che non sa nuotare. Ti rispondo allora: non è mai troppo tardi per iniziare! Così non pensi alla pandemia. Buonanotte.

 Salvatore Pizzo - 12/06/2021 03:23:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

Ay che mondo che è questo nostro: pure io osservo stranito capriole e saltindietro da regalar nausea. Ma, evidentemente, deve andar così: non si può cambiare utto d’un colpo ciò che arriva da molto lontano da ormai è stato introiettato e ben radicato... ci vuole tanta pazienza e costanza. Di certo non saremo noi a vederne i frutti...
Un sereno fine di settimana

 Vincenzo Corsaro - 10/06/2021 22:58:00 [ leggi altri commenti di Vincenzo Corsaro » ]

Mi sarebbe piaciuto seguirti su Facebook, ma anni fa mi sono cancellato. È molto lodevole ciò che fai e sono convinto che i semi che stai piantando un domani daranno i loro frutti. È vero quello che dici e cioè che alla maggior parte delle persone, maschi compresi, piace apparire e non essere e disertano l’impegno in prima linea perché loro sono già "arrivati", o semplicemente perché è più comodo lasciare il compito ad altri, ma ho il sospetto che sotto sotto hanno paura di perdere il prestigio e la posizione che hanno raggiunto se si dovesse attuare la parità di genere. Purtroppo siamo ancora troppo "umani", ma se perseveriamo, prima o poi vedremo spuntare i germogli di quei semi che abbiamo piantato. Si potrebbe discutere a lungo su questo argomento, ma mi fermo qui. Ti auguro una buonanotte

 Franca Colozzo - 10/06/2021 17:42:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Caro Vincenzo, hai colto nel segno. Ho fondato su Facebook un gruppo di donne da tutto il mondo, per cui mi hanno chiamata sia nel WOMEN ECONOMIC FORUM, di cui sono membro onorario a vita, sia nella CONVENCIÓN INTERNACIONAL (Messico & mondo) in conferenza. Pubblico continuamente
per affrontare la questione della parità di genere. Annovero nei miei gruppi donne anche di alta cultura e prestigio, ma pare che l’impegno sia fatica e scrivere due righe impensabile!
Stimolo continuamente le donne e non solo, anche su Linkedin dove ho fondato un gruppo post-pandemia per la ricerca del lavoro (HUMAN SOLIDARIETY WAVE - https://www.linkedin.com/groups/12525832/), ma sembra che l’elemento ricorrente nel mondo sia la pigrizia intellettuale.
Oppure semplicemente piace apparire in zoom meeting: sembrare più che essere! Potranno mai riscattarsi le donne se il loro sogno è accalappiare un uomo/marito?
Purtroppo, l’amarezza nasce dall’esperienza, ma sono fiduciosa che prima o poi ci sarà un riscatto se le donne avranno il coraggio di affrontare le sfide future!

 Vincenzo Corsaro - 10/06/2021 14:43:00 [ leggi altri commenti di Vincenzo Corsaro » ]

Sembra un rimprovero verso le donne, sempre più chiuse in sé stesse e senza una meta, distaccate da ciò che le circonda. Qua e là s’ode un incitamento a uscire da quel rifugio prigione ed essere più presenti nella vita, occupando il posto che spetta loro di diritto. Ma purtroppo "a gregge dormiente ogni sorpresa pare vana chimera e cede a resa". Ma i tuoi versi sono allo stesso tempo un richiamo a ciò che dovreste essere, perchè, a parer mio, siete voi il sesso forte.