:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
“Tre monologhi. Penna, Morante, Wilcock”, di Elio Pecora [collana Racconti (Teatro)]
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Franca Colozzo
Strade deserte - Deserted streets

Sei nella sezione Commenti
 

 Vincenzo Corsaro - 11/08/2021 22:36:00 [ leggi altri commenti di Vincenzo Corsaro » ]

Cara Franca, so cosa vuol dire essere nonni perché ho due nipoti. Il primo ha già 13 anni, il secondo ne compirà 3 a settembre. Con quest’ultimo stiamo facendo i nonni a tempo pieno, dalle 7,30 del mattino fin quasi alle sei di sera, ma non pesa sai? Purtroppo a settembre andrà alla scuola materna e per noi le giornate saranno più lunghe. Ai tempi avevo scritto due cosine per loro, chissà che prima o poi mi decida a pubblicarle. Auguro anche a te buone vacanze, ma soprattutto goditi figlie e nipotina, perché questi momenti sono insostituibili. A presto :)

 Franca Colozzo - 11/08/2021 19:57:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Grazie del vostro passaggio, cari Salvatore e Vincenzo. Purtroppo, la situazione è incandescente su tutti i fronti: fa caldo e pure il raziocinio sembra sconfitto da una strana effervescenza comportamentale. Sembra quasi che degli adulti-bambini non si rendano conto di quanto sta accadendo sotto gli occhi di tutti.
La follia dell’ora scandisce l’incoscienza e tutto appare distorto tra uno smartphone di troppo sulla spiaggia, calca ammassata nell’indifferenza generale, illusione che l’incubo sia finito, immancabile bar, nuovo polo culturale di riferimento, ristoranti pieni, etc. Chi più ne ha, più ne metta. Cosa aggiungere d’altro? Buone vacanze, magari in montagna, come l’amico Vincenzo ci suggerisce dal momento che ama leggere ed immergersi nel verde.
Troppo occupata dalla presenza della mia nipotina e delle mie due figlie, una delle quali finalmente ho potuto riabbracciare dopo quasi due anni di separazione, vi auguro buone vacanze all’insegna del buonsenso che certo non vi manca. A presto, dunque e grazie degli esaustivi commenti!

 Salvatore Pizzo - 11/08/2021 03:15:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

Sempre più sbigottito,assisto alle manifestazioni di chi, negazionista, riduzionista o libertario d’accatto, si assembla e predica affermando che nulla accade, tranne il tentativo da parte del potere d’impadronirsi delle anime. Dunque ben vengano questi tuoi versi sentiti, per ricordare quanto di vero e di sofferto c’è in questo mondo così sconvolto da pandemia e cambiamento climatico. Due aspetti legati tra di loro che non promettono nulla di buono per le prossime generazioni. Dal momento che, la reazione di molti individui, è quella di ficcare la testa nella sabbia di complotti e teorie astruse similari a credenze fuoriuscite da un medioevo prossimo venturo.
Un grazie anche perché è poesia e pure bella

 Vincenzo Corsaro - 10/08/2021 21:12:00 [ leggi altri commenti di Vincenzo Corsaro » ]

Praticamente l’hai commentata nell’introduzione, il virus non è andato in vacanza, c’è andata la gente che non vuol capire, che prende come un gioco ciò che ci sta succedendo. Sembrano dei ragazzini incoscienti, non si rendono conto che ciò che circola là fuori è reale e non invenzione per chissà cosa. Per quelli come noi che comprendono ciò che accade veramente, è il timore che ci salva e mai prigione fu luogo più sicuro. Speriamo lo capiscano Ti auguro una serena serata Franca :)