:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
📅 Il Giorno della Memoria #GiornoMemoria
🖋 Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
invia la tua opera in concorso (Poesia e Racconto breve)
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Emanuele Di Marco
Nel mezzo del cammin...

Sei nella sezione Commenti
 

 Katia Petrassi - 26/11/2009 16:15:00 [ leggi altri commenti di Katia Petrassi » ]

Si muore per poi rinascere, a se stessi e alla vita. Il cammino è lungo e può riservare anche piacevoli sorprese, se non siamo troppo distratti per coglierle. Buona continuazione :)

 Fiammetta - 25/11/2009 09:58:00 [ leggi altri commenti di Fiammetta » ]

Nella selva oscura Dante cominciò a ritrovare se stesso e "nacque al mondo un sole". Prova anche tu, e ogni istante della vita ti sembrerà irripetibile.

 Alessio Romano - 21/11/2009 20:12:00 [ leggi altri commenti di Alessio Romano » ]

Molto bella,

(ma stai forse vivendo mentre pensi di morire?)

Ciao e auguri.

 Giovanni Ibello - 21/11/2009 12:57:00 [ leggi altri commenti di Giovanni Ibello » ]

la poesia è bella,forte,un pugno.

non credo che stai cosi rovinato...te lo dice un mezzo poeta maledetto:D

 Loredana savelli - 21/11/2009 08:01:00 [ leggi altri commenti di Loredana savelli » ]

... per rinascere, ovviamente!
un caro saluto.

 Maria Musik - 21/11/2009 06:48:00 [ leggi altri commenti di Maria Musik » ]

La poesia è bella! Un affondo che mi riporta a compleanni non festeggiati; però, voglio regalarti ugualmente dei versi.
"Non sembri mai stancarti,/il sole cala,/e tu non mostri pena;/piccolissima ninfa,/tu, leggera,/apri la mano,/dentro il tuo tesoro./Me lo mostri,/di nascosto:/una foglia./Ridono gli occhi/felici./Che gioia!"
Sono versi tuoi.
E adesso rifletti: i bambini non giocano con i morti.
Quindi, non hai scelta: comincia a vivere perchè è la Vita stessa che te lo chiede e, teneramente, ti mostra la strada per non cedere alla pena degli inevitabili tramonti quotidiani della nostra esistenza.