Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2020: Quarantena a Combray [invito a partecipare]
LaRecherche.it sostiene "la via immortale", da un’idea di Lello Agretti
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VI Edizione 2020
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Bianca Mannu
Pensiero sintetico sul tema del potere

Sei nella sezione Commenti
 

 Nando - 29/12/2016 19:14:00 [ leggi altri commenti di Nando » ]

Angelo, offri sempre spunti interessanti di riflessione. In vero, non sappiamo né chi sia l’uomo e né chi sia l’animale: siamo in attesa di saperlo e nel frattempo cerchiamo di definirci o connotarci in virtù di una soggettività esperente ed interagente con il sé e l’alterità fuori di sé.
Chiedo scusa alla "padrona di casa" per la mia invadenza.

 Angelo Ricotta - 29/12/2016 17:16:00 [ leggi altri commenti di Angelo Ricotta » ]

Nando "l’uomo non è un animale, non lo è nelle condizioni di esistenza"
Ad osservare certuni avrei dei forti dubbi in merito. Ho persino dei nomi, anche noti, ma non posso farli per tema di denuncia.

Klara Rubino "L’uomo...è l’unico che ha coscienza di sé e del mondo"
Anche su questo ho dei forti dubbi. Però non sono un etologo e non posso esibire una conoscenza di prima mano. Ma ho letto libri di etologi e visto documentari nei quali credo di aver capito che si sostenga il contrario.

 Klara Rubino - 29/12/2016 15:30:00 [ leggi altri commenti di Klara Rubino » ]

L’uomo è un animale che si è evoluto, in modo peculiare rispetto agli altri animali; è l’unico che ha coscienza di sé e del mondo, per cui se vuole evolversi più come uomo che come animale, a questo punto, deve basare il suo progresso sulla sua specificità, ovvero sulla sua coscienza.

 Nando - 29/12/2016 15:02:00 [ leggi altri commenti di Nando » ]

Sartre diceva che non esiste una natura umana, ma una condizione umana; per questo diremmo che l’uomo non è un animale, non lo è nelle condizioni di esistenza - pensiamo soltanto all’invenzione del bidet, ad esempio - o non lo è nel destino della sua origine, in tal caso ammettrtemmo un progetto finalistico al suo esserci. Tornando comunque al testo, è evidente che spesso nella Storia il predatore diventa prima o poi predato; ciò accadrà anche del capitalismo o del capitalismo nella versione attuale.

 Angelo Ricotta - 29/12/2016 14:21:00 [ leggi altri commenti di Angelo Ricotta » ]

Concordo pienamente con la sua analisi del potere. Ritengo però che l’uomo non possa essere distinto dall’animale nel senso della natura. Per quel che ne so anche gli animali sono capaci di ragionamento e quindi di progetto e sfruttamento. L’unica differenza è che l’uomo è più intelligente. Forse un etologo potrebbe dirci qualcosa di più specifico sull’argomento. Perciò il problema dell’uomo è quello di tenere a bada questa natura animalesca. Ma non può eliminarla.