Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
BUONA ESTATE
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Camillo Bombardieri
Ricordando

Sei nella sezione Commenti
 

 Arcangelo Galante - 11/04/2020 10:34:00 [ leggi altri commenti di Arcangelo Galante » ]

Amorevole ricordo della voce dei nonni, che cullavano l’anima dei più piccoli della famiglia, condividendo il loro tempo, con ilarità.
Con versi semplici ma significativi, l’autore esprime la nostalgia trascorsa in compagnia di essi, perché l’immagine suscitata dalla narrazione di “aneddoti strani”, distingueva la presenza dei nonni, all’interno del nucleo abitativo.
Allora sì che, grazie agli episodi ascoltati, i giorni di festa divenivano più spensierati e luminosi!
Un bel pensiero, assai romantico, quello descritto dal poeta.