:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2021 [Invito a partecipare]
Premio "Il Giardino di Babuk" VII Edizione 2021: intervista a Davide Savorelli
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di cristina bizzarri
Sì

Sei nella sezione Commenti
 

 Fiammetta Lucattini - 28/09/2015 09:33:00 [ leggi altri commenti di Fiammetta Lucattini » ]

Raffinato, originalissimo brindisi.
Comincio bene la settimana!

  Cristina Bizzarri - 26/09/2015 23:18:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Correggo: Ginsberg.
Ho confuso con Natalia Ginzburg?
Pasticcio "familiare"!

  Cristina Bizzarri - 26/09/2015 23:13:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Sì è così come tu dici Nando per quanto riguarda quel senso di pace cui alludo. Conosco poco quei poeti, mi aveva colpita "L’Urlo" dedicato alla madre di Ginzberg mi pare, e il loro anticonformismo "on the road", il fascino che allora esercitavano le loro vite strapazzate e coraggiose su noi giovani più normali - o almeno normali
all’apparenza. A volte la rivolta è interiore. E comunque io preferidco Camus.
:)

 Ferdinando Battaglia - 26/09/2015 22:41:00 [ leggi altri commenti di Ferdinando Battaglia » ]

Non vi leggo tanto una pace antibellica o sociale, quanto una pace esistenziale, ebbra dei sensi, ebbra nei sensi, il ritorno alla sana idiozia dell’empirica evidenza, superando l’intelletto e la ragione, uno stato estatico primordiale, uno stupore del qui ed ora fatto di carne, la cerne del vino che segna la mente... e a volte l’appaga.
Comprendo che nulla c’entra, eppure mi ricorda, forse per l’artificio grafico, i poeti della beat generatione, tra Ginsberg e Corso.

Ciao, Prof..

 Cristina Bizzarri - 26/09/2015 18:29:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Che belli i vostri commenti, brindiamo.

 cristiana fischer - 26/09/2015 17:51:00 [ leggi altri commenti di cristiana fischer » ]

ah sì, il cosmovino

Solo l’uva può, con logica assoluta,
confutare innumeri e noiose sette;
solo alchemico vino può, in un istante,
mostrarci la vita che trasmuta il piombo in oro

Omar Khayyam... e il vino alchemico!

 Silvia De Angelis - 26/09/2015 13:19:00 [ leggi altri commenti di Silvia De Angelis » ]

Un originalissimo messaggio poetico, per "sbandierare" alla grande,
il proprio, e intimo, desiderio di pace universale
Un abbraccio poetesa,silvia

 Giuseppina Rando - 26/09/2015 13:14:00 [ leggi altri commenti di Giuseppina Rando » ]

Originale composizione grafico- poetica che suona come antica benedizione : ... " che la via si apra davanti a te...che il sole inondi e riscaldi il tuo volto, che la pioggia innaffi i tuoi campi..."
Un dono per tutti : un cuore immenso, un respiro largo, uno sguardo profondo.

 Valter Casagrande - 26/09/2015 12:41:00 [ leggi altri commenti di Valter Casagrande » ]

Brindiamo alla pace con un bicchiere pieno di immagini poetiche