Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
10 luglio 2020: 149 anni dalla nascita di Marcel Proust
Leggi l'Antologia proustiana 2020: Quarantena a Combray
 
« torna indietro | vai al video | scrivi un commento al video »

Commenti al video proposto da cristina bizzarri
Non specificato

Sei nella sezione Commenti
 

 Giorgio Cornelio - 08/07/2012 19:50:00 [ leggi altri commenti di Giorgio Cornelio » ]

Ennesimo capolavoro di Nanni Moretti (uno dei pochi registi italiani che ancora si possono definire tali). E’un film delicato,che ha sempre suscitato in me emozioni contrastanti. Ti ringrazio Cristina per avermi proposto questo video,riportando alla luce dei ricordi particolarmente importanti.

Consiglio,sempre su questo argomento,l’ottimo "Habemus Papam",sempre di Moretti.

 Giovanni Baldaccini - 06/07/2012 00:22:00 [ leggi altri commenti di Giovanni Baldaccini » ]

Maria Cristina (e adesso chi è costei?), sospettando trattarsi della titolare di un noto bar, risponderò comunque, avendo pietà del suo riposo (anche se mi ha fatto trovare chiuso il bar!) T’ho fregato con Franz! Lo sapevo che avresti pensato a Kafka. Si tratta invece di Franz Tunda, protagonista del romanzo di Joseph Roth "Fuga senza fine", che spero avrai letto (ma temo di no). Nello sconsiderato caso, ti invito a leggerlo al più presto perché ne vale davvero la pena. Don’t hate Irene: she’s his untouchable soul, che, ahimè, non lo riconoscerà come lui non riconoscerà lei, avendo costruito "una parete tra la retina e l’anima" (Roth). Allora me lo merito un goccetto?

 maria cristina - 06/07/2012 00:11:00 [ leggi altri commenti di maria cristina » ]

Would you please be so kind as to help me? I have been wandering all around in search of a sign, thought about Kafka: he went to Paris, but Mister Cadillac??? And Irene, who the devil is this woman? I hate her!!!
Please, o please, don’t leave me in this riddle, I can’t bear it.

Give me the solution, so that I can rest, at last!

 Giovanni Baldaccini - 04/07/2012 02:52:00 [ leggi altri commenti di Giovanni Baldaccini » ]

no, John was not there. Yet the man who came has left a lot of signs, but he remains still unknown... to help you, Cristine, his name is Franz

 Cristina Bizzarri - 04/07/2012 01:18:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

... with a big heavy family to support, and he wanted to drown his sorrows in drink... he’ll do it tomorrow, the poor chap!

As for the cat, where has he gone? I can’t find him nowhere!!!

The bomb has not fallen, for the moment at least.
We’ll meet again, to be sure!!!

;-)))

 Cristina Bizzarri - 04/07/2012 01:11:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Sure! We’ll meet tomorrow with a new song: who’s got a nice easygoing and charming song just to break the new day in a soft way???!!!

Roby: sorry but we had to go, and in a hurry ... don’t swear please!In fact kind of a joker (a Maria Bukowski it was I suspect) made us believe a bomb was falling on our bar. Can you believe that? A certain sir John was coming back from Paris

 Luciana Riommi Baldaccini - 04/07/2012 00:05:00 [ leggi altri commenti di Luciana Riommi Baldaccini » ]

We’ll meet again
Don’t know where
Don’t know when
But I know we’ll meet again

... bomba atomica permettendo...

[Vera Lynn — Well Meet Again http://lyricskeeper.it/it/vera-lynn/well-meet-again.html#ixzz1zbEp9Y3j]

 Maria Musik - 03/07/2012 23:43:00 [ leggi altri commenti di Maria Musik » ]

23:43 - La sfinge ha svelato la giusta risposta ed ha chiuso bottega.
"Non potevo far altro che scolare la lattina di birra e aspettare che cadesse l’atomica".
See you tomorrow... the day after!

 RobyToby - 03/07/2012 23:06:00 [ leggi altri commenti di RobyToby » ]

chiuso ... @:?!§&%$@@ nemmeno una sambuca ...
comunque, vi amo pure io a voi tutti che eravate in questo bar, e ripasso quando riapre ...

in volo nella notte

 Giovanni Baldaccini - 03/07/2012 22:58:00 [ leggi altri commenti di Giovanni Baldaccini » ]

Monsieur Cadillac mi ha deluso. Lascio Parigi pieno di rimpianti e della musica dei tarli che mi risuona nelle orecchie. Rimpiango a volte la vecchia steppa dove ho lasciato mio fratello adottivo e una moglie che neppure ricordo di aver mai sposato. Irene, Irene... dove sarai oltre che nella foto che porto nella giubba? Mah, proviamo in questo bar sul mare.
Oops... è chiuso.

 Luciana Riommi Baldaccini - 03/07/2012 22:34:00 [ leggi altri commenti di Luciana Riommi Baldaccini » ]

Cristina... non ti bastava Nanni Moretti, ora volevi "fregarci" anche con Tommasino S. Eliot!!!!! E brava! Cosa ci fai nella terra desolata?

 Cristina Bizzarri - 03/07/2012 22:14:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

SVELTI PER FAVORE SI CHIUDE
SVELTI PER FAVORE SI CHIUDE
Buonanotte Bill. Buonanotte Lou. Buonanotte May, Buonanotte.
Ciao. ’Notte. ’Notte.
Buonanotte signore, buonanotte, dolci signore, buonanotte, buonanotte.

Buonanotte amici cari del bar.

 Cristina Bizzarri - 03/07/2012 22:10:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Oui ça se peut, on attache et ainsi de suite la terre avec la mer c’est très beau magnifique ... mais: c’est ailleurs la solution! Th ...

 Domenico Morana - 03/07/2012 21:45:00 [ leggi altri commenti di Domenico Morana » ]

... MARIQUE,
Miau!
;)

 Cristina Bizzarri - 03/07/2012 21:37:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Toh, c’è un gatto randagio che fa le fusa!!!

Vabbé vi dò una traccia: TERRA ...

 Domenico Morana - 03/07/2012 21:24:00 [ leggi altri commenti di Domenico Morana » ]

Miao!
;)

 Luciana Riommi Baldaccini - 03/07/2012 21:20:00 [ leggi altri commenti di Luciana Riommi Baldaccini » ]

Billy Holliday mi va benissimo, ma Tommasino proprio non lo so! Tanto sono astemia e non avrei accettato il tuo Marie Brizard!

 Cristina Bizzarri - 03/07/2012 21:07:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Be’ sì, Ranieri in effetti era per dare un buffetto a Leonora e dirle che in fondo anche lui poverino ...

OK ragazze allora ecco, vi metto su un Armstrong o una Billy Holliday, che ne dite? (la mia cultura jazzistica si ferma più o meno qui).

E adesso invece mi DOVETE dire, sulla traccia di "signori si chiude!" CHI E’ Tommasino... dai, su, è facile!!! Era un altro buffettino a Leonora !!!

Un "Marie Brizard" (ottimo avec de la glace pilée) a chi me lo dice.

Vi aspetto.

 Luciana Riommi Baldaccini - 03/07/2012 19:31:00 [ leggi altri commenti di Luciana Riommi Baldaccini » ]

Grazie Maria di aver fatto la richiesta di togliere Ranieri... mi avrebbe reso meno piacevoli queste serate in terrazza! mentre qualche brano soft di jazz... credo che alla fine piacerebbe a tutti.

 Maria Musik - 03/07/2012 19:26:00 [ leggi altri commenti di Maria Musik » ]

Bellissimo film! Mi piace Moretti nelle sue incursioni nel mondo "segreto" della Chiesa Cattolica. Se ripenso al torneo di volley fra cardinali (in Habemus Papam) che organizza durante la fuga del Papa appena eletto(la seconda dopo Celestino V... povero: ho visitato al Castello di Fumone la minuscola cella dove fu lasciato morire e Padre Dante me lo ha mandato pure all’Inferno) che ci mostra l’aspetto umano, tenero di questi temuti porporati... mentre Nanni/psicanalista elabora la sconfortante conclusione che nulla ha un senso e la sua ex moglie, anch’essa psicanalista (a parte l’ex, ti ricorda qualcuno?) aiuta il mancato pontefice.
Ma ’sto bar mi piace sempre di più, lo sai mia amabile barista. Solo, per favore, togli Ranieri e metti del jazz per Luciana e me... ti perdonerei anche l’eventuale annacquamento del mio Traminer preferito. =) Vi amo, voi tutti che siete in questo bar.

 Cristina Bizzarri - 02/07/2012 21:48:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Ho letto con interesse le cose che hai scritto, Luciana e ti ringrazio per avermi/averci fatto sapere le cose che ami, ne ero davvero curiosa e in parte le immaginavo ... mi piacciono! Io invece sono una specie di analfabeta musicale, con un papà che adorava la musica operistica e un nonno che, anche se era sarto a Milano, insegnava canto e ha trascorso gli ultimi anni della sua lunga vita alla "Casa Verdi", per sua scelta! Piace anche a me disegnare e dipingere, e qualche volta lo faccio. (il quadretto dietro a me nella foto l’aveva disegnato mio padre a diciotto anni quando frequentava l’accademia di Brera, poi purtroppo la banca gli ha tolto questa velleità ...). Ho parlato anche di me, mi fa piacere far conoscere alcune mie caratteristiche, al tavolino del nostro bar. Ciao Luciana, grazie ancora della tua disponibilità ad aprirti agli altri, la apprezzo moltissimo.

 Luciana Riommi Baldaccini - 02/07/2012 21:36:00 [ leggi altri commenti di Luciana Riommi Baldaccini » ]

Cristina, in fondo io sono stata soltanto una ragazzina che non vedeva l’ora di imparare a leggere e scrivere: in primo luogo leggere e ho letto tanto, di ogni genere, a partire dalla narrativa, cui si è aggiunta la filosofia, l’antropologia culturale e poi la psicoanalisi, ancora prima di decidere che quest’ultima sarebbe stata la mia strada, con relativi ulteriori approfondimenti. Poi la lettura è andata un po’ scemando in campo letterario, ero rimasta stizzita ai primi contatti con una “letteratura” che non mi dava più stimoli: stava iniziando quel fenomeno per me tristissimo della narrativa cosiddetta di evasione, di quei libri-merce-diversivo scritti a tavolino da personaggi inventati dal mercato. Intanto, però, era andata crescendo la passione per la musica “classica”, perseguita fin dai primi anni ’70 in modo quasi sistematico: perché era tutta da scoprire. Amo moltissimo Bach, e Mozart, naturalmente, e altri grandi del passato, ma sono perdutamente trascinata dalla musica di Mahler soprattutto, di Berg, Webern, Richard Strauss, Britten, Hindemith, Shostakovich, con qualche incursione nella contemporaneità. In anni relativamente recenti mi sono accostata anche al jazz contemporaneo, che trovo straordinario (quello classico lo praticavo già).
Col cinema intrattengo un rapporto ambivalente. Mi piace solo, e molto, il cinema di qualità, tra cui annovero sicuramente Bergman, ma anche Fellini, Woody Allen e qualcun altro... che non ricordo, appunto: non ricordo. Non mi viene mai autonomamente voglia di andare al cinema o di vedere un film. E non so ancora perché.
Ho disegnato molto e ho dipinto nella mia lontana giovinezza, ho fatto fotografie e le faccio ancora, a volte ... ma da un anno a questa parte sto provando a giocare con la scrittura e in questo gioco ho incontrato numerosi amici, simpatici e colti, che mi insegnano moltissimo, oltre che invitarmi a deliziose serate in un piccolo bar di fronte al mare!

 Cristina Bizzarri - 02/07/2012 21:21:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Grazie a te Nando, che sei sempre presente col cuore ( è proprio il caso di dirlo!!! )e con la mente. Mi piace come hai tratteggiato in poche incisive parole il tipico stile morettiano! Anch’io come te sono ammirata per i contributi forniti dai naviganti di questo sito, e mi sento stimolata e arricchita. Ciao.

 Ferdinando Battaglia - 02/07/2012 20:35:00 [ leggi altri commenti di Ferdinando Battaglia » ]

Grazie Cristina, vorrei dire di più, ma ora non ci riesco; grazie per il tuo sentimento di amicizia in questo "bar"(un luogo a me molto caro)virtuale; grazie per averci riportato a Moretti, un atteggiamento intellettuale che apprezzo moltissimo - quella sua pignoleria e profondità d’indagine - anche se di questo film ho ancora solo una conoscenza superficiale(ma mi hai dato l’occasione per vederlo attentamente); e infine grazie perché con le tue proposte culturali(ma ricordo anche quelli di altri evidentemente)accendi uno scambio formidabile, che spesso mi lascia ammirato per la ricchezza dei contributi(ultimno questo di Alessandro su di un tema così "forte" per un credente - e anche non -).

Un caro saluto Prof

 Cristina Bizzarri - 02/07/2012 15:58:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Cara Luciana, amica delle briscole e del quartino di rosso "vin de pays" del mio bar... magari fossi dotta, sono solo una che è legata a certi film - pochi - certe canzoni -pochissime, perché di musica non ne so niente - e che legge molto e di tutto(amo i gialli!), ma spesso spizzicando. Eccomi qua. Ah, adoro La Bella Addormentata nel bosco, è il mio film-totem! E, come dico nella mia presentazione, amo appassionatamente di un amore edipico, amorale, dionisiaco,lascivo, tutti ma proprio tutti i film di Bergman.
Mi piacerebbe sapere di te ... ma sarebbe troppo lunga la faccenda!!!
:-)

 Luciana Riommi Baldaccini - 02/07/2012 15:30:00 [ leggi altri commenti di Luciana Riommi Baldaccini » ]

... e la mitica coppia ci è cascata con tutte le scarpe, perché, purtroppo, quel film non l’abbiamo visto e non abbiamo potuto cogliere la bellissima citazione. Facciamo mea culpa (parlo anche per Giovanni che in questo momento sta lavorando, ma a cui prima avevo segnalato questo video e quindi la nostra colpevole insipienza!)
Ciao multiforme dottissima Cristina!

 Cristina Bizzarri - 02/07/2012 15:21:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

... e la cosa bella è stata che si sono aggiunti altri ospiti al salotto, in questa occasione diventato "bar sul mare"!

 Cristina Bizzarri - 02/07/2012 15:19:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Sì Alessandro, il film parla proprio di questo, di una crisi spirituale, e Nanni Moretti la tratteggia in maniera delicata e nello stesso tempo drammatica in questo che, per me, è in assoluto il suo più bel film. La scena finale è un piccolo capolavoro, tutto italiano ma, come sempre accade nei film di Moretti, con uno sfondo allargato al mondo dato che si tratta di un tema universale. Io ogni volta che lo rivedo piango come un vitello! Ma tu caro Alessandro forse non sai neanche cosa sono le mitiche "nougatine" ...

Devo però aggiungere che, oltre al fatto che questa è una scena centrale del film , l’ho proposto ai miei amici della Recherche perché, in uno dei nostri salotti virtuali, avevo scritto alla coppia mitica Luciana e Giovanni (Baldaccini): "vi amo, Luciana e Giovanni, vi amo voi che siete in questo sito", scimmiottando goffamente e con melassoso sentimentalismo questa scena del film.
Be’,adesso sai proprio tutto... o quasi!!!
Ciao.

 Alessandro Mariani - 02/07/2012 14:28:00 [ leggi altri commenti di Alessandro Mariani » ]

Ora, visto che non ho mai visto il film, mi chiedo se abbia a che fare con un’inquietudine spirituale del protagonista. Perché quando si parla di famiglia, penso sia molto dura per i sacerdoti, coloro che esercitano un culto tanto importante per la nostra cultura e anima, non averne una, possiamo chiamarla " fisica". E non mi riferisco solo al rapporto fisico, ma proprio a quella compassione che ti muovono i figli e le persone che sai che sono lì per te; da quanto ho capito, è questo che muove la scena? Spero di essermi espresso bene, è un tema che mi sta molto a cuore, ma allo stesso tempo è difficile parlarne.

 Loredana Savelli - 02/07/2012 13:19:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Aggiungo: la Messa NON è finita e noi NON andiamo in pace!

 Loredana Savelli - 02/07/2012 13:18:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Grazie!!!! : )))))