Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Gil
Io scriverò

Sei nella sezione Commenti
 

 Alessandra Ponticelli Conti - 10/12/2018 21:35:00 [ leggi altri commenti di Alessandra Ponticelli Conti » ]

Che meraviglia!

 Gil - 15/11/2018 06:28:00 [ leggi altri commenti di Gil » ]

Rosa, Franca, Cristina, Salvatore: grazie! Onorato delle vostre parole.

 Salvatore Pizzo - 12/11/2018 18:12:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

Amara, come solo un fiore descritto, però mai annusato...
Emoziona
un saluto

 cristina bizzarri - 12/11/2018 13:59:00 [ leggi altri commenti di cristina bizzarri » ]

Il contrasto tra le prime due strofe e la terza coglie di sorpresa, stupore e malinconia. Ricorda a tutti noi che siamo umani, e che anche i sentimenti sfioriscono, non perché non ci si ami più, ma perché qualcosa, anche in noi, assume le forme del passare delle stagioni. Con una semplicità levigata questa poesia raggiunge le emozioni e fa vibrare.

 Franca Colozzo - 12/11/2018 00:53:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Caro Gil, stai prendendo inconsapevolmente il linguaggio di Laura stemperato dalla dolcezza di questa stagione di morie di foglie e di natura. Ecco i fiori, i cocci e lo stupore mentre la vita sfioriva tra le mani...
Abitato un pronome insieme è come un abito che si indossa in due. Buona notte.

 Rosa Maria Cantatore - 11/11/2018 15:26:00 [ leggi altri commenti di Rosa Maria Cantatore » ]

questo senso dello sfiorire inconsapevole- e senza rimedio- della nostra esistenza mi ha molto colpita.

Come, del resto, tutte le tue poesie.

 Gil - 11/11/2018 09:56:00 [ leggi altri commenti di Gil » ]

Grazie, amabilissima Laura, ogni Tuo commento traccia un solco indelebile nell’anima, seme fecondo se non di nuove fioriture poetiche certo però di una memoria del cuore, che nutrirà per sempre i miei autunni ed i miei inverni esistenziali.

 Laura Turra - 11/11/2018 06:24:00 [ leggi altri commenti di Laura Turra » ]

Gil, questa tua ha una purezza che commuove.
Le vedo, tutte, le meraviglie di cui tu scrivi, che canti e dispieghi davanti ai nostri occhi sempre troppo lontani, noi sempre troppo disattenti a renderci conto di quanto abbiamo con grande ampiezza senza possederlo come corpo, ma possedendolo come intimo, profonda sostanza di noi stessi. Grazie, è bellissima. Ti abbraccio