Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
BUONA ESTATE
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Gil
Oltre le campane di San Pietro - legge Rodolfo Lettore*

Sei nella sezione Commenti
 

 Salvatore Pizzo - 12/12/2019 14:30:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

L’incipit ha un qualcosa d’inferno dantesco, ma è il viluppo dei sentimenti che ne contorce i versi, a farne componenti per una poesia pregnante, avvolgente e trascinante, sullo stretto e sofferto sentiero dell’esistenza...
La lettura, poi, è addirittura magistrale.
Dunque non posso che ringraziarti e complimentarmi anche con l’interprete.
ciao

 Laura Turra - 10/12/2019 15:37:00 [ leggi altri commenti di Laura Turra » ]

Scriveva la poetessa Robin Hyde:
<<..Lascia che la porpora / del crepuscolo, il suono del mare lontano, / la passione della bellezza ti prendano in sposo…>>
E’ proprio così, ’quando dentro il grembo urge una voce’ non la si può trattenere. Quando la realtà ci concede un felice momento di corrispondenza, allora l’occhio si apre alla possibile meraviglia. Come accade anche leggendo questa tua poesia, Gil.
Qui, poi, testo e lettura sono un binomio perfetto.
Sempre ti abbraccio