:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
invia la tua opera in concorso (Poesia e Racconto breve)
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Gil
dei folli

Sei nella sezione Commenti
 

 Salvatore Pizzo - 27/08/2021 02:58:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

"Il gerundio del verbo amare" è amando. Ovvero che si sta amando. Dunque che ci si convinca di stare amando,è "ultimo tentativo prima del declino". Ma convincersi di qualcosa, necessariamente, non è detto che lo si sia. Da qui la certezza dell’inevitabilita del vedere"declinare il domani". Sì, perché solo l’amore può arrestare il declino.
Molto sentita
Un caro saluto sempre.